1.455 CONDIVISIONI
Separazione Francesco Totti-Ilary Blasi

Continua la guerra dei Rolex tra Ilary Blasi e Totti: potranno indossarli solo su consenso dell’altro

Prosegue la disputa per il possesso dei Rolex tra Francesco Totti e Ilary Blasi: ieri l’incontro in una banca per la consegna degli esemplari in possesso della showgirl, potranno essere ritirati e indossati solo su consenso dell’altro. Per il campione giallorosso, però, ne mancano ancora quattro.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Sara Leombruno
1.455 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Separazione Francesco Totti-Ilary Blasi

Prosegue la disputa sui Rolex tra Ilary Blasi e Francesco Totti: ieri pomeriggio la showgirl e l'ex campione giallorosso si sono visti in una banca del centro per la consegna degli orologi. Entrambi erano accompagnati dai rispettivi legali (Antonio Conte per Totti e Alessandro Simeone e Pompilia Rossi per Blasi), ma a catturare l'attenzione è stata la presenza di un esperto che aveva il compito di stabilire l'originalità degli esemplari portati dalla conduttrice. La paura di Totti, infatti, era che l'ex moglie avesse potuto presentare all'incontro dei falsi. Ma, per fortuna, così non è stato. Il tormentone della separazione tra i due vip, però, non è destinato a finire, almeno per il momento: secondo Totti all’appello ne mancano quattro.

Per i Rolex sarà "affido condiviso"

La giudice Simona Rossi ha confermato l'"affido condiviso” per gli orologi: come spiega Repubblica, i Rolex potranno essere portati al polso dei due ex coniugi solo con il consenso di entrambi. I due, all'occorrenza, dovranno recarsi in banca per prelevarli dalla cassetta di sicurezza nella quale sono stati riposti, ma potranno farlo solo se si presentano insieme. In caso contrario, l’ordine è quello di non aprirla. Il quotidiano riporta anche che gli orologi a disposizione di Blasi fossero tre e non quattro, smentendo la versione di Totti, secondo il quale mancano ancora quattro esemplari all'appello. Lui e il suo avvocato però non si fermano: se gli altri pezzi della collezione non verranno portati in banca si tornerà ad agire per vie legali.

La battaglia legale per la separazione

Intanto, la prossima udienza per la separazione è stata fissata per il 24 gennaio 2024. Sia Totti che Ilary, dopo aver consegnato prove, memorie, liste di testimoni, esiti di investigazioni private, puntano ad ottenere la separazione con addebito, possibile soltanto nel caso in cui si riesca a dimostrare che la responsabilità del divorzio è da attribuire solo a uno dei coniugi. Intanto Totti avrebbe intenzione di inoltrare una richiesta di pignoramento dei beni di Silvia Blasi, sorella di Ilary, essendosi quest'ultima rifiutata di pagare i canoni di affitto arretrati della Longarina, il centro sportivo che ospita la scuola calcio dell'ex calciatore gestito negli ultimi anni da una società che le faceva capo.

1.455 CONDIVISIONI
205 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni