29 Gennaio 2022
20:38
AGGIORNATO30 Gennaio

C’è posta per te 2022, i video delle storie della puntata del 29 gennaio

Sabato 29 gennaio su Canale 5 va in onda una nuova puntata di C'è posta per te. Il programma condotto da Maria De Filippi torna per il quarto appuntamento con storie emozionanti e divertenti. Ospiti della serata saranno l'attore Marco Bocci e il tecnico della Nazionale, Roberto Mancini. L'appuntamento è alle ore 21:20. La prima storia è quella di Martina e Simone una coppia giovanissima che pur affrontando difficoltà lavorativa, non fa mancare l'amore alle loro bambine e lei vuole dimostrare al suo compagno che insieme possono superare anche i momenti più bui. È il momento di Donata e Martina, una madre e una figlia che provano a ricucire i rapporti con il resto della loro famiglia, ovvero Ilenia e Simone, con cui non parlano da cinque anni. Non mancano le storie d'amore, a tratti impossibile: dopo un anno ritorna in trasmissione il signor Stefano che a 92 è deciso a sposarsi. La storia che segue è quella di una famiglia divisa: due sorelle, Lilla e Maria, che vorrebbero ricucire il rapporto con il padre Tommaso, assente nelle loro vite per anni. Rosaria è la protagonista dell'ultima storia della puntata, e riceve una sorpresa dai suoi figli: Raffaella, Anna e Giovanni a cui si aggiunge anche l'attore di Romanzo Criminale.

In evidenza
00:49

Marco Bocci rassicura Rosaria: "Le emozioni vanno vissute, siete un esempio bello da seguire"

 

È giunto il momento di far entrare anche Marco Bocci che rassicura Rosaria e abbracciandola le mostra la sua vicinanza, ma anche l'ammirazione per aver cresciuto dei figli in maniera ineccepibile e, ovviamente, non mancano dei piccoli doni che l'attore porge alla donna:

Io sono il tuo regalo per una settimana, ti accompagno a lavoro, vedere serie televisive. In realtà sto cercando di sdrammatizzare, perché ho parlato con i tuoi figli che ti amano alla follia, io credo che le emozioni vadano vissute a pieno, io credo che se c'è un dolore questo non possa essere dimenticato. C'è una persona che non esiste curva dove non si possa sorpassare, era una metafora per dire che non esiste un ostacolo insormontabile, tu hai a disposizione tre ragazzi che hai cresciuto in maniera splendida, in un momento in cui i giovani si perdono, loro ti stanno attaccati e vogliono condividere con te il più possibile. Poi io non potevo arrivare qui a mani vuote, c'è un altro piccolo pensierino, mi hanno raccontato che hai perso un oggetto per te fondamentale (un bracciale ndr.), siamo riusciti a farlo fare uguale.

A cura di Ilaria Costabile
30 Gennaio
00:41

La commovente lettera a Rosaria da parte dei suoi figli

Arriva il momento della lettera che Raffaella, Anna e Giovanni rivolgono alla loro mamma:

Da ragazzo papà era uno spasso, e anche in casa con noi quante risate ci faceva fare, quelle risate che non facciamo più, papà ci riempiva il cuore d'amore e la casa di buon umore. Anche se siamo gente umile pensavamo di essere la famiglia più ricca di Castellabate, ma il nostro mondo è crollato quando papà si è ammalato. Lui desiderava portati in crociera, soli tu e lui, papà stravedeva per te e lo dimostrava in ogni modo, se ti addormentavi prima di lui ti guardava, se c'era una bella canzone ti prendeva e ti faceva ballare, se c'era qualcosa da festeggiare non mancava mai il suo bigliettino d'amore. te ne ha scritti tanti e tutti dolci, perché gli piaceva vederti emozionare mentre scartavi un regalino o grandi mazzi di fiori. Tra questi ce n'è uno che è veramente struggente, quel bigliettino dice spero di arrivare a 60 anni di matrimonio. Aveva in granato bene con il lavoro e si era portato anche Giovanni, ma perdeva peso a vista d'occhio ed era sempre fiacco, la sera del 20 ottobre ti chiese di portarti dei pigiami, sono seguiti giorni di buio, sconforto e disperazione, non so con quale forza ti sei messa a trovare lavoro, ma sembra più una penitenza che altro. Dovremmo essere noi a fare forza a te, la vita corre veloce e tu vai come un fulmine, abbiamo capito troppo tardi che vorremmo prenderci cura di te. Sei troppo giovane e bella mamma, per fare una vita come quella che stai facendo adesso, tra lavoro e camposanto. Anche papà ti direbbe di andare a prendere un gelato sul lungomare.

Anche il genero, il compagno di Raffaella e padre del primo nipotino, arriva in trasmissione per dimostrare il suo affetto alla signora Rosaria: "Sarete la benvenuta in casa nostra, perché siete una donna speciale e io sono orgogliosa di far parte delle vostra famiglia".

A cura di Ilaria Costabile
30 Gennaio
00:30

La sorpresa di Giovanni, Raffaella e Anna insieme a Marco Bocci per la madre Rosaria

 

L'ultima storia è quella di un regalo. I protagonisti sono Giovanni, Anna e Raffaella che sono a C'è Posta per te per la madre Rosaria, che il 20 ottobre 2020 ha perso suo marito, un punto di riferimento, un papà invincibile. Ad aiutarli c'è Marco Bocci. La loro è una storia dolorosa che risale a qualche anno fa. Dopo la festa di compleanno di Giovanni, 18 anni, e problemi di salute che non trovavano risoluzione, l'uomo inizia una cura somministratagli dai medici in una clinica a cui si era rivolto, ma finisce coll'essere ricoverato e a causa della pandemia i due non sono riusciti più a vedersi e una sera il padre dopo aver salutato la moglie, stanchissimo, esala il suo ultimo respiro. Aveva un mieloma alle ossa che non gli era mai stato diagnosticato. Dopo la morte del marito, la donna si è chiusa in se stessa, iniziando a lavorare e dividendosi tra casa e cimitero, dove ogni giorno porta un fiore al padre dei suoi figli. E queste sono le parole che hanno rivolto alla loro mamma:

Amore mio da piccolina eri sempre dietro le faccende di casa, ai bisogni dei tuoi fratellini e ai nonni, con il passare degli anni nulla è cambiato, perché sei la mamma migliore del mondo e la donna più forte che io abbia mai conosciuto. Stasera voglio regalarti una grande festa e non sono l'unica a festeggiarti.

Questa sera sono qui e lo sai non è da me, perché voglio prometterti di essere più forte e di farti io da spalla come tu hai fatto a me, ti amo tanto.

Mamma stasera sono qui per farti una promessa: quella di renderti ogni giorno orgoglioso di me come lo eri di papà, so che non prenderò il suo posto, diventerò bravo nel mio lavoro come lo era lui così che tu potrai non lavorare alle 3 di notte per noi.

A cura di Ilaria Costabile
30 Gennaio
00:12

Maria De Filippi si altera con Tommaso: "Ma una figlia a chi ca**o deve chiedere se non a un padre"

Tommaso non è affatto d'accordo con quello che le sue figlie raccontano in studio, perché ritiene che stiano dicendo delle bugie, aggiungendo che è sempre stato lui a cercarle e non il contrario. "Se ci avessi cercato, perché siamo qui?" dice una delle due ragazze. Il padre ribadisce che loro hanno avuto una mancanza di rispetto nei suoi confronti. Maria De Filippi cerca di fargli comprendere che in realtà il loro comportamento può essere il frutto della rabbia, accumulata nel tempo in cui Tommaso è stato lontano dalla sue figlie che, quindi, potrebbero portare un po' di rancore nei suoi confronti: "Vengono qua a dire che vogliono un rapporto con me. Lei si è sposata e vuoi sapere io come l'ho saputo? La madre ha mandato una foto a Michela" dice Tommaso.

La compagna, intanto, ammette di aver chiesto a Tommaso di diradare le chiamate con le figlie dal momento che Angelo, il figlio nato dal loro matrimonio, era ancora molto piccolo e necessitava della sua presenza. Tanto è vero che Michela decide di prendere in mano la situazione e di andare da un avvocato stanca della continua mancanza d'attenzione del marito, pronta a lasciarlo. Lui, quindi, si trova in un momento di difficoltà nel quale avrebbe voluto il supporto delle sue figlie che, invece, a detta sua non hanno capito il suo stato d'animo, quindi, dopo una discussione decide di troncare il rapporto con loro, ritrovando anche la serenità con la moglie.

Tommaso, quindi, non vorrebbe aprire la busta perché ritiene che loro abbiano sbagliato. Anche Maria De Filippi si altera: "Vuoi capire che se loro ci piangono è perché ti vogliono bene, che te ne frega del fatto che loro non hanno detto a me la verità che non sono la Madonna?". L'uomo è scosso dalle passate denunce che ha avuto dalle figlie e sebbene Maria cerca di fargli comprendere che sono state spinte dalla madre, lui aggiunge: "Io ho paura, sono stato troppo male, non racconto la mia storia qui perché ho vergogna. Quando si dovevano sposare sono venute a chiedermi i soldi". La conduttrice, quindi, ci riprova e dice: "Ma una figlia che deve sposarsi, ma a chi cazzo li deve chiedere i soldi se non il padre e la madre?". Tommaso, però, non vuole saperne e non ha intenzione di riallacciare alcun rapporto.

 
A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
23:43

Raffaella e Sara vorrebbero recuperare il rapporto con il padre dopo quasi vent'anni di silenzio

La storia di due sorelle, Raffaella e Maria, non hanno rapporti con il padre Tommaso da diverso tempo e credono che la colpa sia della sua ultima compagna che è più giovane di lui, la quale ha detto loro che lui non avrebbe più voluto avere nessun rapporto. La conferma arriva proprio dall'uomo che con un messaggio vocale dice alle figlie di non cercarlo più, intimandole di chiamare la polizia qualora lo avessero cercato. Cresciute praticamente senza la sua presenza, dal momento che è andato via da casa quando loro erano piccole e sono infatti cresciute insieme ai nonni materni. In tanti anni non hanno mai ricevuto una telefonata da lui, se non nel 2018 quando è venuta a mancare la loro nonna, in quel frangente ricevono una chiamata e da quell'istante il loro rapporto riprende in maniera più assidua. Le sorelle, quindi, prendono parola

Sono passati tre anni in cui abbiamo perso ogni tipo di rapporto. Sono vent'anni che sei mancato nella nostra vita e quindi hai perso tutto di noi, non ci sei stato nel nostro percorso scolastico, quando siamo state male, quando ho avuto attacchi di panico e le uniche persone su cui ho potuto contare sono state mia madre e il mio fidanzato, ora mio marito. Non sono qui per chiedere scusa, perché ho la coscienza pulita, non ho fatto nulla di sbagliato, mi chiedo come è possibile che tu non voglia avere alcun rapporto con noi. Tu, Michela, sei madre e io non capisco perché non vuoi che tra noi ci sia un rapporto, visto che non abbiamo fatto nulla.

A prendere parola, quindi, è il padre che rivela alla conduttrice che tutto quello che hanno raccontato le due ragazze non è la verità:

Da quando ho lasciato loro con la madre e lo sanno io le ho sempre cercate, per 17 anni ero io che cercavo loro e non me. Io ho sempre mandato il mantenimento, in tutti questi anni e mi hanno anche chiesto soldi. Loro hanno contattato mio fratello per dirmi che volevano un rapporto con me e io le ho richiamate dopo un'ora. Quando ci siamo incontrati io piangevo, loro erano fredde.

A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
23:21

Il signor Stefano non ha trovato l'amore: "Meglio solo che male accompagnato"

Il signor Stefano ha ricevuto una sfilza di no da tutte le donne che sono state contattate dalla redazione di C'è Posta per te, purtroppo, quindi non è riuscito a trovare l'amore. La signora Italia, l'ultima della schiera di donne chiamate a conoscerlo, non era nemmeno di suo gradimento, tanto da rivolgersi alla conduttrice dicendo: "Maria non perdiamo tempo" la conduttrice gli chiede: "Ma perchè? Non ti piace?" e lui risponde sonoramente di no. Le possibili future spose, chiamate a raccolta, però non hanno voluto porgere la loro mano al 92enne che, inoltre, non ha voluto nemmeno regalare loro un fiore omaggio.

A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
23:06

Stefano ritorna a C'è posta per te per cercare l'amore, ma la signora Angela preferisce Gesù

Stefano ha 92 anni e vuole sposarsi, dopo aver cercato la sua amata Elena lo scorso anno, trovando solo un rifiuto dall'altra parte della busta, il simpatico signore siciliano è pronto a riprovarci. Vorrebbe, infatti, trovare una donna con cui convolare a nozze in chiesa e quindi Maria De Filippi ha voluto aiutare il suo ospite e ha trovato sei donne siciliane, non sposate, che potrebbero essere interessate all'incontro con questo baldo giovanotto.

La prima donna ad aver accettato l'invito è Maria Antonia alla quale viene spiegato che Stefano è in cerca d'amore e, quindi, lo lascia parlare. Lui, infatti, le spiega di avere una casa con un terrazzo a Salina dove è solito prendere il caffè, di aver comprato degli utensili per la casa, come un frullatore, di avere la farmacia nelle vicinanze e chiude dicendole: "Il mio cuore è tuo se vorrai sposarmi". La donna non sembra essere interessata: "Non fare così, lui cerca moglie ma ha sbagliato di cercare me, non mi sono sposata quando ero piccola, non mi sposo nemmeno ora che sono più grande" Seconda possibile sposa è la signora Angela che, però, sin dall'inizio non sembra rispettare i canoni: "Maria ma che ci devo fare?" Eppure, la signora che sta per compiere 100 anni ha accettato l'invito in trasmissione, e ascolta l'a richiesta del signor Stefano che, quindi, gli propone solo un'amicizia su suggerimento di Maria. Dopo aver ascoltato ecco che arriva un nuovo sonoro rifiuto: "Veramente io di amico ne ho uno solo, che è l'amore misericordioso che sta in cielo. Io pure ho una casa bella pulita, all'aria, io non sono sola, io con l'amore sto tranquilla, a me basta così". 

 
A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
22:39

Ilenia decide di riaprire la busta e abbraccia la madre

È Martina che riprende la discussione tra le lacrime: "Io voglio la nostra famiglia come una volta, adesso mamma è cambiata, tu non lo sai, non l'hai vissuta". Ma Ilenia teme di soffrire ancora per l'atteggiamento della sua famiglia:

Io non voglio che succeda un'altra volta. Sono stata sospesa su un filo, una parte che mi dice mi manca e l'altra. Io ai miei figli parlo di lei, non è che io ho dimenticato mia madre. Simone è un carattere a sé, è molto riservato, però Simone mi ama, mi dà serenità, non mi piace che venga attaccato perché ha questo carattere burbero.

La sorella Martina, quindi, le chiede: "Vuoi perdere anche mamma? In questo periodo non l'hai vista, non l'hai sentita, era come se non ci fosse". Ilenia, quindi, chiede al marito cosa ha intenzione di fare, ma lui le lascia carta bianca, per cui decide di riabbracciare la madre Donata.

A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
22:30

Ilenia ascolta la madre, ma difende il marito: "Starò sempre dalla sua parte, è il mio tutto"

Arrivano in studio Simone e Ilenia che hanno accettato l'invito e aspettano di sentire le parole di Donata che, infatti, è la prima a prendere parola e chiede scusa a sua figlia e a suo genero il perché di questo allontanamento:

Ciao amore mio sono passati cinque anni che non ho la possibilità di vederti, sentirti, vedere i miei nipoti. Quando nacque Massimimo tu dicesti mamma ora so quanto bene tu mi vuoi, ora che hai due figli non puoi dimenticare quanto bene voglio a te. Martina mi è stata molto vicino, era lei a dirmi che saresti tornata, dicendomi che mi volevi bene. Ho cercato di scriverti, ma essendo bloccata non li avrai nemmeno letti, ma adesso sono qui perché io ti amo. Simone, quando quella sera ti chiamai e tu mi dicesti di scordarmi di voi, volevo solo parlare con te e capire cosa stava succedendo, non capivo cosa. Sono qui per chiederti scusa davanti a tutta Italia se ho sbagliato nei tuoi confronti, chiederti il perché visto che tutt'oggi non lo so.

Anche la sorella Martina interviene per dire la sua : "Io sono qui perché voglio capire il motivo per cui la nostra famiglia si è divisa, lei dice di non sapere il perché e vorremmo saperlo da voi. sai che non c'è più papà e come puoi non vedere più mamma io non riesco a capirlo". 

Ilenia interviene in questo racconto e dice la sua versione dei fatti, parlando di quanto è accaduto tra loro e qual è stato il motivo che ha portato alla rottura del loro rapporto:

È una cosa che è successa con suo nipote, questo parente, quando non si trovava una collana per la quale incolpò tutti a casa. Io avevo capito che lui messo zizzania in famiglia, e facendomi accompagnare a casa da questo mio cugino ho raccontato una serie di stupidaggini per capire se le avrebbe riportate e così è stato. Da quel momento non abbiamo più parlato mamma. Non pensare che io non abbia pensato a te, mi conosci e lo sai che io metto un muro davanti a tutti. Io Simone lo difenderò sempre, perché per me lui è tutto, è colui che ha coronato un mio sogno. Il giorno della litigata me lo ricordo ancora. Si è comportata male con lui, ha avuto dei modi che non mi sono piaciuti.

A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
22:16

Donata non parla con sua figlia Ilenia da cinque anni, con lei c'è l'altra figlia Martina

Martina chiama a C'è posta per te per far recuperare il rapporto tra la madre Donata e sua figlia Ilenia, con cui non ha più rapporti da cinque anni. La donna ritiene che questa freddezza sia dovuta al rapporto instaurato con suo genero Simone, che le ha chiesto di dimenticare la sua famiglia. Donata è rimasta sola a crescere due figlie, e Ilenia ha cresciuto sua sorella Martina, quindi tra loro c'è sempre stato un rapporto molto stretto. Nel 2010 per bisogno di soldi è costretta a vendere degli oggetti d'antiquariato che aveva in casa, affidandoli a suo genero Simone, al quale chiede più volte notizie sulla vendita ricevendo sempre risposte evasive. Insospettita dal comportamento del genero, richiede gli oggetti che lei gli aveva dato, ma Simone esita nel restituirglieli, fin quando lui glieli riporta e Donata scopre che non corrispondono a quelli che lei gli aveva affidato, chiedendo spiegazioni alla figlia che la aggredisce.

Qualche anno dopo, poi, Ilenia chiede alla madre di affidare a suo marito Simone dei lavori da fare in casa che non vengono eseguiti nel migliore dei modi. Ci sono altri screzi tra Donata, suo genero e la figlia Ilenia, a causa di alcune confidenze che la donna avrebbe fatto ad un parente che si era appoggiato a casa sua in cerca di una sistemazione e aveva collaborato con Simone. Il quale dopo qualche tempo si presenta dalla suocera restituendole gli oggetti che anni prima gli aveva dato e, poi, dicendole: "Dimenticati di me e della mia famiglia".

 
A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
22:05

Roberto Mancini abbraccia Simone: "Con l'amore riuscirete a superare tutto"

La sorpresa non finisce qui e infatti entra Roberto Mancini in studio, ex allenatore della Lazio, squadra del cuore di Simone e gli porta in regalo anche la maglia di uno dei giocatori della squadra, ovvero Ciro Immobile e gliela porge, aggiungendo anche altri regali e supportandolo:

"Non mollare mai, perché si può sempre migliorare. Ha detto che sei bravo con le bambine e io non lo sono mai stato e non è scontato, vedrai che si ricorderanno anche di questo. Non potevo venire senza nulla stasera da te, quindi questo te lo manda lui, con la sua maglia della nazionale, il nostro Ciro e ti saluta. Ma io porterei anche qualcosa anche ad Emma e Erika, sarebbe bello se trovassero qualcosa a casa. Se due persone si vogliono veramente bene supereranno tutto.

Dopo la sorpresa, però, ad aggiungere le ultime parole è Martina: "Penso di non averti mai detto che sono orgogliosa di te e lo sono tanto. Devi farmi una promessa prima di aprire la busta, non devi mai mai più dirmi che sei un fallito"

A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
21:56

La lettera di Martina a Simone che riceve un'offerta di lavoro: "Ti faremo un contratto"

"È tutta matta" così accoglie Simone la sua compagna che, non appena lo vede, tra le lacrime gli dice: "Sognavo di amare follemente e mi sono innamorata di te, sognavo una famiglia numerosa e abbiamo due figlie stupende. Sognavo di renderti felice e in questo sento di aver fallito, questo per colpa del lavoro che manca, ti vedo triste e io non ho voglia di vederti così, perché tutto questo finirà, amandoci perché è questo quello che conta davvero"

La nostra vita da qualche tempo assomiglia ad un labirinto di quello che sai dove entrare ma non come uscire, capita a tante giovani coppie di sentirsi perse. Col nulla non ci compri il cibo per le bambine, il lavoro pggi è una scommessa, puoi anche venire sfruttato a tal punto che tanto vale restare a casa, tu eri arrivato a turni massacranti, mentre io con le pulizie non mi potevo lamentare. Se guardo dentro ai tuoi occhi vedo che nel ruolo di casalingo a tempo pieno ti senti perduto, lamenti che non era la vita che volevi darci e da quando io esco per lavorare e tu sei a casa mi sento in colpa, come se avessi spodestato il mio re dal suo trono. Se rimaniamo uniti, perduti veramente non lo saremo mai.

L'amore vero l'ho conosciuto con te, all'inizio non è stata rose e fiori. Un giorno mi sono soffermata sui tuoi occhi e mi sono tuffata nel tuo mondo, tu eri gentile nel cuore insicuro verso la vita e arrabbiato col mondo, sembravi incapace di amare e invece ne volevi tanto. Pian piano hai aperto il tuo cuore, alle cinque del mattino mi hai accompagnato a casa prendendoti i rimproveri di mio padre. Il primo bacio è scattato il 14 settembre 2017 e sei mesi dopo il primo ti amo e poco dopo il primo test di gravidanza positivo.

Hai sempre avuto il rammarico di non aver avuto un rapporto con tuo padre, ma quando lui è stato male tu sei stato bravissimo e gli hai stretto la mano un'ultima volta. Sei divertentissimo quando giochi a terra con le bimbe, il miglior racconta favole, il re dei pasticcieri, non ti spazientisci mai, non ti lamenti mai. Mentre io lo so che sono stata pesante quando è arrivato lo sfratto della nostra prima casa, adesso che è passato un po' di tempo ho capito che non importa dove abitiamo, l'importante è che ci vogliamo bene. Il lavoro prima o poi arriva e

Simone riceve, poi, un'offerta di lavoro da un costruttore che arriva in trasmissione ha seguito la sua storia: "Sarà un contratto di sei mesi, a noi interessa la tua forza lavoro e l'umiltà di imparare". La lettera di Martina continua:

Ami vedermi sorridere e ti prometto che lo farò più spesso. Spero di diventare la ragazza dei tuoi sogni, perché ti meriti il meglio dalla vita e anche da me. Cercherò anche di essere un po' meno gelosa, e di farti meno menate stupide anche perché lo so che posso fidarmi di te, un tuo sorriso vale mille gioielli, mi basta averti accanto per sentirmi la donna più ricca del mondo.

 
A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
21:42

Martina vuole fare un regalo al suo compagno Simone, avvilito per aver perso il lavoro

La prima storia di C'è posta per te è, come dice la conduttrice: "la storia di un regalo". Ospite di questo primo racconto è Roberto Mancini, accolto con grande entusiasmo e una standing ovation dal pubblico in studio e dalla conduttrice che inizia col presentare i protagonisti di questa quarta puntata. Martina chiama la trasmissione per dire al suo compagno Simone che per lei è l'uomo più importante della sua vita, mentre dopo aver perso il lavoro nel maggio del 2021 Lei ha 21 anni quando lei rimane incinta della prima figlia, mentre lui ha 22 anni. Poco dopo la nascita della prima bambina, Emma, lei è nuovamente in attesa e, quindi, dopo poco nasce la seconda figlia: Erika. I due iniziano ad affrontare alcune difficoltà: dallo sfratto al licenziamento di Simone, che le prova tutte per riprendersi. Intanto, la madre di Martina proprietaria del bar in cui lavora, a causa della crisi dovuta alla pandemia è costretta a chiudere la sua attività. Per cercare di portare avanti la casa, quindi, Martina decide di andare a fare le pulizie.

Intanto Simone è sempre più avvilito perché, pur occupandosi delle sue figlie, sente di non fare abbastanza per la sua famiglia. "Voglio che conosca un grande campione, perché deve capire quanto lo amo e non deve sentirsi un fallito".

 
A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
21:00

Le storie della quarta puntata di C'è posta per te, anticipazioni

La quarta puntata di C'è posta per te non lascerà il pubblico insoddisfatto, dal momento che sono previste storie che scardineranno diverse emozioni. Anche stavolta Maria De Filippi proverà a far riconciliare padri e figlie i cui rapporti sono ormai deteriorati, come è accaduto anche nella scorsa puntata con la giovanissima Carmen e il suo papà Luigi. Non mancheranno amori da celebrare, sorprese e regali che riempiono il cuore. Altro appuntamento ormai immancabile è quello dedicato alle coppie che il destino a separato in gioventù e che proveranno a ricongiungersi, perché se è vero che "il primo amore non si scorda mai", nello show di Canale 5 c'è anche l'opportunità di ritrovarlo.

A cura di Ilaria Costabile
29 Gennaio
20:45

C'è posta per te quarta puntata: ospiti Marco Bocci e Roberto Mancini

Stasera, sabato 29 gennaio, su Canale 5 a partire dalle 21:20 avrà inizio la quarta puntata di C'è posta per te. In questo nuovo appuntamento con lo show di Maria De Filippi ci saranno due ospiti d'eccezione che prenderanno parte ad alcune delle storie che saranno raccontate, si tratta di uno degli attori più amati della tv e del cinema italiano, ovvero Marco Bocci e a seguire il commissario tecnico degli Azzurri, Roberto Mancini che ha portato l'Italia alla vittoria degli Europei lo scorso luglio.

A cura di Ilaria Costabile
Chiara Ferragni, Amadeus e Gianni Morandi verso Sanremo, la prima foto dei trio dei record
Chiara Ferragni, Amadeus e Gianni Morandi verso Sanremo, la prima foto dei trio dei record
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni