29 Giugno 2022
17:32

Elisa Del Genio, la piccola Lenù dell’Amica Geniale, è cresciuta e adesso fa film horror

La piccola attrice prodigio è cresciuta e fa il suo esordio al cinema con un horror psicologico: “Tenebra”.

Abbiamo apprezzato Elisa Del Genio nella prima stagione de L'Amica Geniale, quella dei record d'ascolti. Il suo ruolo, quello di Lenù, è stato poi affidato a Margherita Mazzucco che, a sua volta, lo ha da poco lasciato ad Alba Rohrwacher per la quarta e ultima stagione della serie firmata da Saverio Costanzo e Daniele Luchetti. Per tornare sulla scena, Elisa Del Genio ha scelto un genere quanto più distante dal romanzo di formazione di Elena Ferrante. Si chiama "Tenebra" ed è un thriller psicologico a forti tinte horror. Al cinema dal 30 giugno, diretto da Anto, è la storia di una madre e di una figlia rinchiuse nel bagagliaio da uno squilibrato. L'unica speranza di salvezza è una ragazzina, Marta, interpretata da Elisa Del Genio, che proprio quel giorno ha deciso di togliersi la vita. Nel cast, oltre Elisa Del Genio, anche Tonia De Micco, Mirko Frezza, Nicolas Magrini, Christian La Bianca e Stefan Natic.

La trama di Tenebra

Una madre e sua figlia piccola sono rinchiuse nel bagagliaio di un’auto da un pericoloso squilibrato: la loro unica speranza di salvezza è riposta in una ragazzina che, proprio quello stesso giorno, ha deciso di togliersi la vita. Ambientato in Puglia, all’interno di Villa Romano nei sobborghi di Lecce, il film pone l’attenzione sul tema dell’adolescenza negata. Il regista ha presentato così il suo film:

Tenebra è una favola nera, cupa come le atmosfere dei luoghi in cui si svolge, oscura come il momento culturale che stiamo attraversando. Un medioevo in cui violenza domestica e femminicidio, sono crimini talmente abusati da rischiare ormai l'indifferenza della cosiddetta società civile. E sono proprio le violenze sessuali subite dalle donne sin dalla tenera età, il fulcro tematico di “Tenebra”, insieme alle relative ripercussioni psicologiche che tali esperienze generano nelle vittime. Un problema universale dal quale nessun Paese, socialmente avanzato o retrogrado, totalitarista o democratico, è esente.

L'esordio al cinema di Elisa Del Genio

Per Elisa Del Genio, questo è il primo film al cinema. Ha presentato così il suo personaggio: "Marta è una ragazza in fuga da una vita che odia che si trova all’improvviso in un contesto assurdo, una villa antica enorme. Lei è angosciata e scossa dalla situazione in cui si ritrova, affronterà cose terribili. Giulia e Marta sono due facce della stessa medaglia con la differenza che faranno scelte di vita opposte". Liberamente tratto dal romanzo "Il primo uomo su Marta" di Giuliano Fiocco, che cura la stessa sceneggiatura insieme a Gianni Cardillo e Toni Ersino, il film sarà distribuito in 36 sale del circuito Uci e The Space.

L'amica geniale 3, storie di
L'amica geniale 3, storie di "serve fidate"
L'amica geniale 3 è l'ultima stagione per Gaia Girace e Margherita Mazzucco:
L'amica geniale 3 è l'ultima stagione per Gaia Girace e Margherita Mazzucco: "È ora di sperimentare"
Chi è Francesco Serpico, il Nino Sarratore de L'amica geniale
Chi è Francesco Serpico, il Nino Sarratore de L'amica geniale
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni