Si è fatto oltre 300 chilometri per incontrare una studentessa di 15 anni e farci sesso dopo averla conosciuta sull'app mobile Kik, scaricata appositamente per "trovare qualcuno con cui avere una relazione sessuale". Il radiologo Jonathan Bainbridge, 40 anni, ha lasciato la moglie incinta a casa in Galles per recarsi nel nord del Paese dopo aver chattatp per un breve periodo con la ragazzina. Il medico, che guadagna £ 100.000 l'anno presso l'Aneurin Bevan University Health Board vicino a Newport, ha avuto rapporti sessuali in macchina con la 15enne dopo aver parcheggiato alla fermata dell'autobus. La giovane però si è pentita e l’ha denunciato (all’epoca l’uomo aveva 37 anni). Il caso giudiziario, per cui Bainbridge dice di aver “perso la sua famiglia”, è ora giunto davanti a un tribunale ad hoc, che determinerà se il 40enne potrà continuare a lavorare come medico.

Il processo nei confronti del pediatra

Bainbridge è già stato condannato a servire lavori forzati per 18 mesi, è stato iscritto per 5 anni in un registro per la prevenzione dei reati sessuali e non può lavorare con i bambini. Intervistato dai media locali, ha definito la vicenda “un catastrofico errore di giudizio che ha distrutto le vite di tutti”. Simon Bond, il giudice che segue la vicenda, usa toni duri: “La condotta del dottor Bainbridge ha minato la fiducia dei cittadini nella professione medica, ha fallito nel mantenerne gli standard elevati e non ha tenuto conto della sicurezza e del benessere della collettività” Il processo è ancora in corso.