Si è impiccato pochi giorni dopo il suo primo anniversario di matrimonio. Jack Gilbert, 28 anni, si è ucciso prima che sua moglie Gemma iniziasse il trattamento di fecondazione in vitro dopo aver avuto tre aborti spontanei. L’uomo, originario di Cheadle, Greater Manchester, è stato trovato morto da sua madre. Era da lei dopo una discussione con sua moglie, secondo quanto stabilito dall'inchiesta. “Stavano avendo problemi di coppia tra lo stress per l’inizio del trattamento e quello del nuovo lavoro di Jack” si legge sul Manchester Evening News.

Il 28enne non aveva mai riferito a parenti o amici di aver avuto problemi di salute mentale. “Era sempre molto felice – era noto per il suo sorriso. C'erano state discussioni tra lui e sua moglie, ma nulla che mi facesse pensare a un epilogo del genere” ha detto la mamma, Michelle Mulvihill. E invece il 4 luglio, il suo Jack si è ucciso. Il giorno prima si era trasferito a casa della genitrice e quella stessa sera aveva visto Gemma in un pub dove era uscito con gli amici per vedere la partita dei Mondiali tra Inghilterra e Colombia. Secondo i test tossicologici Gilbert aveva consumato “bassi livelli di alcol” e una quantità "ricreativa" di cocaina – molto probabilmente nelle ultime 12 ore della sua vita. La tossicologa Julie Evans ha detto che gli effetti collaterali della droga potrebbero aver condizionato lo stato mentale di Mr Gilbert nelle ore precedenti alla sua morte.

Jack Gilbert aveva avuto un figlio da una precedente relazione e dopo il suo matrimonio con Gemma nel giugno 2017, la coppia non vedeva l'ora di mettere su famiglia. "Non riesco a capire perché l’ha fatto. Avevamo appena festeggiato il nostro primo anniversario e stavamo cercando di avere un bambino” ha spiegato Gemma in tribunale. La donna ha detto che dopo la discussione del 3 luglio, Jack ha fatto le valigie e se ne è andato a casa della madre. "Gli ho detto di togliere quella lite dalla testa e di tornare a casa quando eravamo sulla stessa scia", ha detto "L'ho visto al pub più tardi quella sera e sembrava davvero felice, dicendo che non ci saremmo mai lasciati”.