Migliori rasoi di sicurezza: quali scegliere e tipologie

Il rasoio di sicurezza è un rasoio progettato per proteggere la pelle durante la rasatura. Infatti è costituito da un manico, o grip, e da una lama protetta da un pettine, in modo da garantire una rasatura profonda, evitando il rischio di tagli, irritazioni e fastidiosi pruriti. Nel corso degli ultimi anni sempre più uomini stanno rivalutando questo prodotto, preferendolo ai rasoi elettrici. In questa guida scopriremo quali sono i migliori rasoi di sicurezza, quali sono i vantaggi di questi accessori e come scegliere quello giusto.
A cura di Quale Compro Team

Il rasoio di sicurezza è un rasoio formato da un manico, detto anche grip, e da una lama protetta da un pettine, che evita il contatto tra la pelle e la lama stessa. Questo strumento per la rasatura della barba fatta "alla vecchia maniera", a differenza dei rasoi a mano libera, permette di radere a fondo la barba, agendo in maniera delicata ed evitando arrossamenti, prurito, irritazioni e tagli accidentali. Il principale vantaggio del rasoio di sicurezza sta proprio nel fatto che, rispetto al classico rasoio multilama permette di tagliare correttamente il pelo, impedendogli di ricrescere sottopelle. Questa caratteristica lo rende un accessorio sicuro e non  pericoloso, ideale per una rasatura profonda e accurata.

Non ha caso si tratta di un prodotto che, nonostante risalga a secoli fa, nel corso degli ultimi anni sta assistendo a una vera e propria riscoperta da parte degli uomini. Grazie alla sua efficacia e sicurezza, alla sua bellezza estetica dettata dall'indiscusso fascino vintage e al fatto che sia un prodotto che garantisce igiene, è spesso preferito anche ai più moderni rasoi elettrici.

Prima di scegliere un prodotto di questo tipo è fondamentale valutare alcuni fattori, visto che in commercio sono presenti tanti modelli differenti tra loro. Questi possono variare per la struttura, a farfalla, a due pezzi o a tre pezzi, ma anche per i materiali e per la tipologia di pettine, chiuso o aperto.
Insomma, senza un minimo di esperienza, scegliere quello giusto non è così semplice, soprattutto se si è abituati a rasoi più tradizionali.
Scopriamo quindi quali sono i migliori rasoi di sicurezza in commercio, perché iniziare a utilizzarne uno, come utilizzarli e quali sono i fattori da tenere in considerazione per scegliere un buon modello.

Rasoio di sicurezza: classifica dei 10 migliori modelli del 2021

Ecco la classifica dei 10 migliori rasoi di sicurezza, selezionati in base alla tipologia della struttura, ai materiali impiegati, al tipo di pettine e al prezzo.

1. Gillette King C.

Il primo modello è questo rasoio di sicurezza Gillette King C. con lame precise e affidabili, che assicurano una rasatura sempre impeccabile. Il rasoio è provvisto di lama singola che permette di andare anche a ridefinire zone più complesse del viso, per la massima precisione nel taglio.

La confezione include, oltre naturalmente al rasoio, anche 5 lamette di ricambio con il pettine regolatore della lunghezza, completamente chiuso, in modo da avere un maggior controllo durante la rasatura. Il design di questo rasoio è iconico, e si rifà ai rasoi tradizionali, con la cromatura che ne garantisce lucentezza e un aspetto sempre curato nel tempo.

Un rasoio funzionale e sicuro con un prezzo davvero conveniente.

Pro: lame precise e affidabili, 5 lamette di ricambio incluse, rasoio a lama singola, pettine regolatore chiuso per un maggior controllo, design iconico e cromato.

Contro: non adatto a barbe eccessivamente folte.

King C. Gillette Rasoio Uomo + 5 Lamette di Ricarica
14,99 € (3,00 € / unità)
Immagine Vedi su Amazon
21,09 € Spedizione Gratuita
Immagine Vedi su eBay

2. Muhle R89

Passiamo al Muhle R89 un rasoio di sicurezza per uso quotidiano adatto anche ai neofiti. Il rasoio, infatti, è dotato di una barra di protezione, che scongiura il rischio di provocarsi tagli o irritazioni, garantendo comunque un'ottima rasatura.

Il modello presenta una struttura a 3 pezzi, che risulta molto semplice da pulire, con un peso davvero ridotto pari a 65g. Si tratta quindi di un prodotto estremamente maneggevole e semplice da usare anche se il cambio della lama può risultare un po' macchinoso. È necessario, infatti, far si che la lama sia sempre allineata nel mentre si avvitano testa e manico del rasoio.

L'impugnatura è ergonomica, grazie al metallo zigrinato con cui è realizzata, che garantisce un grip perfetto durante la rasatura.

Pro: dotato di barra di protezione, struttura a 3 pezzi comoda da lavare, peso ridotto pari a 65g, manico ergonomico in metallo zigrinato.

Contro: il cambio della lama richiede precisione.

3. Edwin Jagger

Il rasoio Edwin Jagger è un modello che unisce una qualità ottimale a un prezzo accessibile. Il prodotto è molto maneggevole, con delle dimensioni ridotte che permettono di utilizzarlo in maniera comoda.

Si tratta anche in questo caso di un rasoio con pettine regolatore chiuso, che permette di avere un maggiore controllo ed essere più precisi durante la rasatura. Il manico è costituito da un bordo nero e un collare cromato. Proprio riguardo all'impugnatura c'è da dire che, pur essendo molto maneggevole, può scivolare se il rasoio è eccessivamente bagnato, in quanto è completamente liscia e priva di zigrinature.

In ogni caso si tratta comunque di un ottimo modello per chi vuole acquistare il suo primo rasoio di sicurezza.

Pro: rasatura precisa e di qualità, prezzo contenuto, pettine regolatore chiuso, design accattivante.

Contro: manico leggermente scivoloso se troppo bagnato.

4. Merkur Futur

Se si cerca un prodotto più professionale, questo rasoio Merkur Futur è di sicuro la scelta più indicata. Tra i principali vantaggi di questo modello c'è sicuramente la possibilità di regolare il taglio in base alle proprie esigenze.

Il settaggio varia da 1, per una rasatura più fine, a 6 per tagliare barbe più folte, dure e impegnative. Rispetto ad altri modelli presenta un peso e delle dimensioni maggiori, risultando però comunque maneggevole da utilizzare.

Il manico infatti è liscio ma presenta una leggera bombatura nella parte finale, che ha il compito di migliorare impugnatura e grip. Si tratta, in definitiva, di un rasoio indicato per chi ha già un po' di esperienza con questi accessori e intende eseguire un level-up a un modello professionale.

Pro: rasoio professionale, taglio regolabile in una scala da 1 a 6, manico ergonomico, adatto a chi ha esperienza.

Contro: peso e dimensioni superiori ad altri modelli, non particolarmente adatto ai principianti.

5. Muhle R41

Passiamo a un prodotto leggermente diverso rispetto a quelli visti fino a questo momento. Il Muhle R41 è infatti un rasoio di sicurezza definito open comb, ovvero a pettine aperto.

Questo lo rende più "aggressivo" rispetto agli altri modelli, in quanto la lama è maggiormente esposta rispetto ai modelli a pettine chiuso. Si tratta pertanto di un rasoio di sicurezza non particolarmente adatto ai principianti che possono correre il rischio di tagliarsi.

Il rasoio presenta una struttura a 3 pezzi per un rasoio che offre comunque una rasatura molto precisa e professionale. L'impugnatura è zigrinata in modo da garantire un maggiore grip e rendere l'utilizzo generale quanto più comodo e semplice possibile.

Pro: rasoio a pettine aperto, lame di qualità, rasatura precisa e professionale, struttura a 3 pezzi, impugnatura zigrinata.

Contro: taglio più aggressivo rispetto ad altri modelli, non adatto a principianti.

6. Wilkinson Sword Classic

Il prossimo è il Wilkinson Sword Classic un rasoio di sicurezza che spicca senza dubbio per i materiali con cui è realizzato. Il manico è infatti realizzato in ottone mentre la lama è in zama, una lega di zinco, ed entrambe sono placcate in cromo.

L'impugnatura presenta una zigrinatura molto semplice, che al contempo garantisce un grip ideale in modo da non farlo scivolare durante la rasatura. La fase di armo della lama appare molto semplice e intuitiva, adatta quindi anche a chi è alle prime armi con rasoi di questo tipo.

L'unico appunto che è possibile fare a questo modello riguarda il manico, che appare leggermente più lungo rispetto ad altri modelli. Questo può renderne l'utilizzo più scomodo.

Pro: materiali di qualità, impugnatura zigrinata per un grip migliore, fase di armo della lama semplice e intuitiva, rasatura precisa.

Contro: manico più lungo rispetto ad altri modelli.

7. SHAVE FACTORY

Questo rasoio SHAVE FACTORY è tra i più completi in circolazione. Oltre al rasoio, infatti, è incluso nella confezione anche un pratico piedistallo, dove poterlo posizionare quando non lo si utilizza.

Il taglio appare molto preciso, grazie anche al sistema di regolazione. Questo permette di variare da 0,5, per un taglio leggero, fino a 6, per un taglio più profondo, da destinare a barbe folte e dure.

Include inoltre anche 5 lamette da barba astra superior platinum che garantiscono una rasatura di qualità. Si tratta anche in questo caso di un closed comb, ovvero un rasoio a pettine chiuso, che garantisce quindi la massima sicurezza da tagli e graffi accidentali.

Pro: confezione che include piedistallo e 5 lamette, regolazione del taglio variabile, rasoio a pettine chiuso, rasatura sicura.

Contro: prodotto meno professionale rispetto ad altri rasoi.

8. Gladio Guardia Chiusa

Il Gladio Guardia Chiusa è un ottimo rasoio di sicurezza sia per la barba che per i capelli. In particolare si tratta di un modello molto solido che garantisce resistenza e affidabilità durante la rasatura.

Parliamo di un modello closed comb, a pettine chiuso, che assicura per questo la massima sicurezza, data la poca esposizione della lama a contatto con la pelle. Il manico è senza dubbio tra i migliori per quanto riguarda l'ergonomia, essendo realizzato con un'impugnatura che ne favorisce il grip.

Per quanto riguarda i materiali questo è realizzato in solido acciaio inox, resistente alla ruggine e antigraffio.

Pro: rasoio sia per barba che per capelli, closed comb, manico ergonomico in acciaio inox, rasatura precisa e sicura.

Contro: prezzo non economico.

9. Rasoio ecologico Pandoo

Il prossimo modello è questo rasoio Pandoo, un prodotto che strizza decisamente l'occhio all'ambiente. Si tratta infatti di un rasoio realizzato completamente in metallo, pensato per durare e non essere sostituito.

Anche la confezione è al 100% plastic free, in modo da non inquinare l'ambiente. Dal punto di vista tecnico si tratta di un rasoio che garantisce una rasatura delicata e precisa, riducendo al minimo il rischio di tagliarsi o ferirsi.

Inclusa nella confezione, è presente anche una pratica guida che mostra come utilizzare il rasoio, come pulirlo e montarlo al meglio.

Pro: prodotto ecologico, rasatura precisa, guida all'utilizzo inclusa.

Contro: non è un prodotto professionale.

10. Solimo

Concludiamo con questo rasoio di sicurezza Solimo. Si tratta di un modello classico a doppia lama, in grado di garantire una rasatura precisa, anche su pizzetti, baffi e rifiniture.

In particolare è indicato per le barbe più folte e dure, in quanto permette di rasare più a fondo, andando a contrastare efficacemente anche i peli più spessi. Oltre al rasoio, incluse nella confezione sono presenti anche 50 lame di ricambio, in modo da poterle sostituire facilmente quando se ne ha bisogno.

Un prodotto non particolarmente indicato per i principianti, in quanto una pressione troppo elevata potrebbe comportare piccoli tagli o abrasioni.

Pro: rasoio preciso a doppia lama, 50 lamette incluse, ideale per barbe folte e spesse.

Contro: non adatto ai principianti.

Perché scegliere un rasoio di sicurezza? I vantaggi

Nonostante molti pensino che il rasoio di sicurezza possa essere pericoloso, utilizzare questo accessorio è in realtà una scelta per nulla rischiosa e che presenta diversi vantaggi.
Si tratta infatti di un tipo di rasoio molto sicuro in cui a lama è protetta da un apposito pettine, il che rende la rasatura molto più piacevole, riducendo al minimo il rischio di tagli o ferite.

Questo lo rende inoltre un rasoio adatto anche ai principianti, soprattutto i modelli closed comb, in quanto molto meno aggressivo sulla pelle rispetto ad altre soluzioni.

Volendo riassumere, i principali vantaggi di un rasoio di sicurezza sono:

  • Rasatura di qualità: il rasoio permette di ottenere una rasatura profonda e accurata
  • Sicurezza: il pettine di protezione riduce al minimo il rischio di tagliarsi
  • Non irrita: un rasoio ideale anche per chi ha pelle sensibile soggetta ad arrossamento
  • Condizioni post-rasatura: lascia la pelle in ottime condizioni dopo la rasatura

Insomma utilizzare un rasoio di sicurezza può essere una scelta saggia, soprattutto per chi vuole evitare di tagliarsi durante la rasatura.

Come utilizzare il rasoio di sicurezza

Farsi la barba, utilizzando un rasoio di sicurezza, è un'esperienza ottimale che permette di ottenere una rasatura profonda, in totale sicurezza.

Ma come si utilizza?

Trattandosi di un tipo di rasoio leggermente diverso rispetto a quelli tradizionali, potrebbe risultare un po' difficile capire in che modo applicarlo sulla pelle e assicurarsi un'ottima rasatura. Vediamo insieme, passo dopo passo, come farsi la barba sfruttando un rasoio di sicurezza.

Preparare la barba

Prima di iniziare a tagliare la barba è importante che quest'ultima sia quanto più morbida possibile. Se si applica la lama su una barba troppo dura, infatti, il rischio di ferirsi aumenta in maniera esponenziale.

La prima cosa da fare, quindi, è ammorbidire i peli sfruttando un sapone da barba o una schiuma. Affinché la schiuma sia uniforme su tutto il viso, è possibile utilizzare le mani o un apposito pennello da barba, che permetta di stendere il prodotto in maniera approfondita.

Fatto questo bisogna lasciare agire il prodotto per qualche minuto.

Armare il rasoio

Mentre il sapone fa il suo effetto, è possibile iniziare ad armare il rasoio. Smontando il pettine da sopra la testina, bisogna inserire la lama, in modo che sia perfettamente dritta. Si tratta di una fase delicata in quanto, una lama storta o inserita male, può provocare dei tagli accidentali.

Una volta inserita la lama è possibile richiudere il rasoio e iniziare a radersi.

Iniziare la rasatura

Nella maggior parte dei casi il rasoio che si utilizzerà sarà un modello a doppia lama e, di conseguenza, si potranno utilizzare entrambi i lati per radersi. Nel caso in cui sia un modello a lama singola, bisogna naturalmente verificare qual è il lato armato.

Il consiglio è quello di seguire sempre il verso di crescita dei peli, in modo da non stressare eccessivamente la pelle. Per le zone più difficili come il baffo o la zona intorno alla bocca, è possibile tendere leggermente la pelle, in modo da semplificare il passaggio della lama.

Per una rasatura efficace, inoltre, si consiglia un'angolazione del manico di 30°- 45° con una pressione non troppo elevata, soprattutto se è la prima volta che si utilizza un rasoio di questo tipo. In ogni caso, se il rasoio utilizzato è un closed comb, la barra protettiva eviterà tagli e ferite accidentali.

Secondo passaggio e contropelo

Per chi desidera avere un viso perfettamente pulito, è sempre consigliato un secondo passaggio. Questo, poiché viene eseguito nel verso opposto rispetto a quello di crescita della barba, viene anche definito contropelo.

Il contropelo è leggermente più stressante per la pelle, in quanto taglia il pelo più in profondità. Per questo motivo si raccomanda una maggiore cautela durante questa fase, e l'applicazione di un secondo strato di sapone o schiuma.

Sciacquare il viso

Quando si è soddisfatti del risultato ottenuto, ci si può risciacquare il viso, eliminando i residui di schiuma. Per le pelli più sensibili si consiglia anche l'applicazione di un prodotto lenitivo, come un buon dopobarba, in modo da evitare arrossamenti post-rasatura.

Pulire il rasoio

Infine c'è da ripulire anche il rasoio. Per farlo è necessario smontare la testina, nel caso di un modello a due o tre parti, e risciaquare il tutto con sapone e acqua calda.

Nel caso in cui vi siano dei peli incastrati o dei residui più ostinati, è possibile utilizzare anche uno spazzolino e un semplice detergente per piatti.

Guida all'acquisto: come scegliere un rasoio di sicurezza

Scegliere un rasoio di sicurezza non è un compito così semplice come potrebbe sembrare. Soprattutto per chi è abituato a utilizzare i classici rasoi a mano o quelli elettrici, può essere un problema spaziare tra strutture, pettini e caratteristiche tecniche.

Abbiamo individuato i fattori decisivi che possono aiutare a scegliere il rasoio più adatto in base alle proprie esigenze. Vediamo quali sono.

Struttura

Il primo aspetto da considerare è la struttura del rasoio. A tal proposito c'è da dire che i rasoi di sicurezza, di base, presentano una struttura abbastanza semplice. Questa però può variare in tre modelli principali, che sono rispettivamente:

  • A farfalla o TTO: i rasoi che presentano questa struttura sono costituiti da un singolo blocco con la testina che si apre in due, ricordando proprio le ali di una farfalla. Qui poi possono essere inserite le lame di ricambio. Da un punto di vista puramente strutturale, si tratta senza dubbio del tipo di rasoio più pratico e comodo da trasportare anche se, sul piano della pulizia, risulta più impegnativo. I peli, infatti, restano più facilmente incastrati nel meccanismo, rendendo la fase di manutenzione meno semplice.
  • A 2 pezzi: come il termine stesso suggerisce, questi rasoi hanno una struttura costituita da due pezzi: la testina e il manico. In maniera molto semplice è possibile svitare il manico dalla testina, in modo da cambiare la lama o pulire le varie componenti.
  • A 3 pezzi: infine ci sono i modelli costituiti da tre parti distinte, che sono rispettivamente il manico, la guardia e la testina. Rispetto ai modelli a due pezzi, questi presentano la guardia, ovvero una superficie sulla quale viene appoggiata la testina. Di sicuro sono i più complessi da smontare, in quanto, quando si effettua il cambio della lama, è fondamentale che le tre componenti siano allineate prima di rimontare il tutto. In compenso è possibile eseguire una pulizia molto più approfondita.

Tipo di pettine

Anche la tipologia di pettine può essere molto differente tra i vari modelli. In particolare il pettine è la dentatura che determina la distanza tra la lama e il visto. In questo modo, la tipologia di pettine che si sceglierà, inciderà anche sul tipo di taglio, tra un taglio più leggero o più aggressivo.

In particolare è possibile distinguere pettini:

  • Closed Comb o a dentatura chiusa: che offrono una rasatura molto più delicata e, in genere, semplice da eseguire. I rasoi con questa tipologia di pettine sono dotati di una barra di sicurezza protettiva che ha il compito di tendere la pelle e semplificare la rasatura. Proprio per questo i rasoi di questo tipo sono particolarmente indicati per chi ha la pelle sensibile o comunque ha poca esperienza con i rasoi di sicurezza.
  • Open Comb o a dentatura aperta: questi rasoi presentano una lama più esposta che permette, quindi, di effettuare un taglio più aggressivo. Non a caso si tratta di rasoi ideali per barbe più folte e dure, oltre a essere indicati per utenti più esperti. Diversamente dai closed comb, infatti, con questi rasoi il rischio di tagli e irritazioni è decisamente maggiore.
  • Regolabili: infine esiste una terza categoria di pettine. I rasoi con pettine regolabile presentano un apposito perno che permette di regolare la lunghezza della lama, in base a delle misure prestabilite. In questo modo è possibile scegliere il livello più adatto alla lunghezza della propria barba, evitando di ferirsi.

Tipologia di lama

I rasoi di sicurezza sono classificabili anche in base al tipo di lama. In genere possiamo distinguerli tra i double-edge o a doppia lama e i single-edge ovvero a lama singola. La differenza sostanziale tra queste due tipologie sta nell'esposizione della lama.

Nei rasoi a doppia lama, quest'ultima è esposta da entrambi i lati, in modo da poter utilizzare quello che si preferisce per radersi. I single-edge, invece, presentano un solo lato "utile" per la rasatura, in quanto sull'altro, semplicemente, la lama non è esposta. C'è da dire però che i rasoi a lama singola sono sempre più rari e i modelli più moderni siano quasi tutti a doppia lama, poiché molto più comodi e pratici da utilizzare.

Materiali

Il materiale con il quale è realizzato il rasoio può essere variabile. In genere, per accessori di questo tipo, si prediligono materiali che assicurino una buona resistenza e che possano durare nel tempo. Proprio per questo uno dei materiali più utilizzati è l'acciaio inox, che presenta ottime proprietà antiruggine e antigraffio.

Non è raro però imbattersi anche in rasoi realizzati con materiali più particolari come ad esempio l'ottone, l'avorio o in alcuni casi il legno. Da un punto di vista estetico questi sono probabilmente più gradevoli ma, il consiglio, è sempre quello di puntare su un materiale che sia resistente e adatto all'utilizzo di tutti i giorni. Importante verificare che sia presente anche la cromatura, che permette di donare lucentezza e brillantezza al proprio rasoio, garantendo anche una certa protezione dalla corrosione.

Pulizia

Il rasoio di sicurezza è un accessorio che si trova costantemente a contatto con la pelle e, proprio per questo, è fondamentale che sia sempre pulito e igienizzato.

Per pulire un rasoio è sufficiente lavarlo con dell'acqua calda e sapone dopo l'utilizzo, in modo da rimuovere eventuali residui di schiuma e peli. In base al tipo di struttura, poi, è possibile smontarlo, così da ripulire in maniera specifica ogni singola sezione.

Quando si rimuove la lama, invece, il consiglio è quello di utilizzare uno spazzolino, per pulire a fondo la testina eliminando lo sporco anche nei punti più difficili da raggiungere.

Marca

La marca è un fattore importante quando si sceglie un rasoio di scurezza. Esistono infatti alcuni brand che, col tempo, si sono affermati nel mondo della rasatura, diventando dei veri punti di riferimento. Tra quelli più conosciuti segnaliamo di sicuro Gillette, che realizza non solo rasoi di sicurezza ma anche altri prodotti come gli oli da barba, lamette, schiume e rasoi di ogni tipo.

Altri marchi in grado di realizzare rasoi di qualità, robusti e funzionali sono Mühle, con diverse varianti per i rasoi di sicurezza, Merkur, Edwin Jagger, Parker e Astra.

Prezzo

Abbiamo inserito il fattore prezzo in fondo alla nostra guida, in quanto questo non è un aspetto così incisivo come potrebbe sembrare. I vari rasoi, infatti, non presentano prezzi molto distanti tra di loro, fatta eccezione per alcuni casi particolari.

In genere, i fattori che possono incidere sul prezzo, sono i materiali e l'eventuale presenza di altri accessori. In linea di massima comunque un buon rasoio presenta un prezzo compreso tra i €20 e i €40 con modelli più economici al intorno ai €15 e quelli più costosi che possono arrivare anche a €80/€100.

I migliori libri gialli del 2021 da leggere assolutamente
I migliori libri gialli del 2021 da leggere assolutamente
I 10 migliori libri per prepararsi al test di medicina: classifica e consigli
I 10 migliori libri per prepararsi al test di medicina: classifica e consigli
Quali Regioni stanno somministrando più prime dosi di vaccino e a quali fasce d'età
Quali Regioni stanno somministrando più prime dosi di vaccino e a quali fasce d'età
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni