39 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Sigaretta elettronica esplode in tasca all’improvviso: un ragazzo ustionato

Un botto e poi la fiammata: così è esplosa una sigaretta elettronica che si trovava nella giacca di un ragazzo, rimasto ustionato.
A cura di Beatrice Tominic
39 CONDIVISIONI
Immagine

Si trovava in automobile, indossava il giaccone. Poi un botto violento. La sigaretta elettronica è esplosa all'improvviso: una violenta fiammata è partita dalla batteria della sigaretta, che si trovava in una delle tasche del giaccone che indossava, bruciato dalle scintille che stavano provocando un principio di incendio.

Dopo lo scoppio, il ragazzo ha riportato gravi ustioni ed è stato costretto a raggiungere d'urgenza il pronto soccorso più vicino. A soccorrerlo, una guardia giurata che si trovava poco distante, nel nuovo parco commerciale del Nucleo industriale di Santa Rufina-Cittaducale, nei territori del Reatino. È grazie al soccorso immediato che si è riusciti ad evitare il peggio.

L'arrivo in ospedale: come sta il ragazzo ustionato

Non appena avvenuta l'esplosione, il ragazzo ustionato è stato trasportato d'urgenza all'ospedale San Camillo de Lellis di Rieti, dove è stato accolto da medici e infermieri che lo hanno immediatamente visitato e curato. Fortunatamente il giovane non si trova in condizioni critiche. L'ustione più grave è quella al fianco, riportata a seguito dello scoppio che ha carbonizzato la batteria del giaccone, arrivando a toccare la pelle del giovane.

La dinamica dell'incidente

Non è ancora chiaro come possa essere accaduto lo scoppio della sigaretta elettronica. Grazie alla prontezza del giovane e al soccorso della guardia giurata, è stata evitata la tragedia: cosa sarebbe successo se fosse accaduto nel traffico cittadino? Invece il ragazzo è subito uscito dall'automobile e ha gettato il cappotto per terra, calpestandolo per spegnere l'incendio che si stava formando. Poi è stato soccorso.

Perché la sigaretta elettronica è esplosa

La sigaretta elettronica non era in uso quando è esplosa: la batteria potrebbe essere scoppiata per un accumulo di energia. "Difficile capire cosa sia successo, dipende da tanti fattori: se era nuova o meno, l'attestato di certificazione, la provenienza della batteria (è importante conoscerla e poi utilizzarla sempre nel modo corretto), lo stato di conservazione, ad esempio – spiega un rivenditore all'edizione locale de il Messaggero – Ma potrebbe trattarsi di un malfunzionamento presente già in origine, un prodotto fallato".

Nel frattempo si indaga per chiarire cosa possa essere esattamente accaduto all'interno del dispositivo e per accertare l'eventuale presenza di responsabilità dell'incidente.

39 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views