42 CONDIVISIONI

Sequestrate 33mila ciabatte al porto di Civitavecchia fatte con una sostanza nociva per la salute

Contenevano una concentrazione di ftalato oltre il limite consentito. I finanzieri hanno sequestrato 33mila ciabatte infradito cinesi al porto di Civitavecchia e denunciato il rappresentante legale.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Alessia Rabbai
42 CONDIVISIONI
Foto della Guardia di Finanza
Foto della Guardia di Finanza

Circa trentatremila ciabatte infradito potenzialmente pericolose per la salute sono state sequestrate al porto di Civitavecchia. A mettere in atto il provvedimento sul litorale Nord della provincia di Roma sono stati i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e finanzieri del Comando Provinciale di Roma.

I militari hanno intercettato presso il porto di Civitavecchia l'arrivo del carico, con la merce, appunto ciabatte, di provenienza cinese, pronte per essere importate e rivendute sul mercato. Il rappresentante legale della società importatrice è stato denunciato alla locale Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato di adulterazione di cose in danno della salute pubblica. Gli accertamenti si inseriscono tra i controlli quotidiani delle forze dell'ordine a tutela della salute dei consumatori.

Dalle analisi alta concentrazione di ftalato oltre il limite

Il sequestro della merce al porto di Civitavecchia è scattato dopo alcuni accertamenti delle fiamme gialle del locale Gruppo e il personale dell’Adm della Sezione di Civitavecchia, durante i controlli di routine sui container provenienti dall’estero. Hanno infatti preso alcuni articoli da un carico di calzature e li hanno inviati al Laboratorio Chimico dell’Adm, per verificare se i loro componenti rispettassero i requisiti previsti per legge.

Dalle analisi chimico-fisiche è emersa la presenza di una concentrazione di ftalato, sostanza ritenuta nociva per la salute umana, in misura superiore al limite consentito dalla normativa comunitaria e nazionale. Tutta la merce è stata portata via e non potrà essere rivenduta in Italia.

Immagine
42 CONDIVISIONI
Madre e figlia uccise a Cisterna di Latina, il killer: "Renée era ancora viva, due colpi per finirla"
Madre e figlia uccise a Cisterna di Latina, il killer: "Renée era ancora viva, due colpi per finirla"
"Stop genocidio a Gaza": in 2mila al corteo per Valerio Verbano, ucciso dai fascisti
"Stop genocidio a Gaza": in 2mila al corteo per Valerio Verbano, ucciso dai fascisti
Bravetta: uomo si scaglia contro le forze dell'ordine, la fidanzata si getta dalla finestra
Bravetta: uomo si scaglia contro le forze dell'ordine, la fidanzata si getta dalla finestra
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views