856 CONDIVISIONI
9 Febbraio 2021
10:47

Rissa fuori la discoteca, Tony Effe accusato di aver rotto mandibola a un fan: rischia il processo

Tony Effe, celebre rapper della Dark Polo Gang, è accusato di aver picchiato e minacciato un ragazzo davanti la discoteca Toy Room, nella zona di piazza Barberini. Immortalato dalla vittima mentre brandiva un palo di metallo, lo avrebbe minacciato di morte e preso a pugni per costringerlo a cancellare il video.
A cura di Natascia Grbic
856 CONDIVISIONI

Violenza privata e lesioni personali aggravate. Queste le accuse nei confronti di Tony Effe, all'anagrafe Nicolò Rapisarda, trapper della Dark Polo Gang che nell'aprile del 2019 diede in escandescenze davanti la discoteca Toy Room in via degli Avignonesi, nei pressi di piazza Barberini. In quell'occasione lanciò un palo di metallo verso alcuni fan, che avrebbero chiesto foto e autografi con il loro idolo, richieste evidentemente non apprezzate dal ragazzo che ha scatenato il panico in meno di una manciata di secondi, colpendo alla cieca chiunque si trovasse di fronte a lui. Un ragazzo ha immortalato la scena in un video e per questo sarebbe stato picchiato e malmenato da Tony Effe e alcuni amici, che gli hanno rotto la mandibola. Il giovane, che ha riportato l'infrazione e l'indebolimento permanente della mandibola, ha deciso però di denunciarlo. E ora l'ex Dark Polo Gang potrebbe finire a processo.

Foto da Instagram
Foto da Instagram

Tony Effe, le minacce di morte e le botte al ragazzo

"Se non ci dai il cellulare ti ammazziamo". Queste le minacce che Tony Effe e i suoi amici avrebbero rivolto al ragazzo. Prima i pugni, poi le minacce e ancora le botte, fino a che il giovane – evidentemente intimorito da quello che stava accadendo – non ha acconsentito alla richiesta e cancellato il video. Ci sono però le immagini delle telecamere di videosorveglianza, che hanno ripreso il trapper mentre agita un oggetto metallico contro le persone presenti all'esterno del locale, oltre a video fatti da altre persone che hanno comunque circolato sui social. Tony Effe non ha mai commentato quanto accaduto, né avrebbe rivolto scuse al ragazzo vittima del pestaggio.

Foto da Instagram
Foto da Instagram
856 CONDIVISIONI
Accusato di aver truffato la mamma di Valeria Marini per 335 mila euro: a processo
Accusato di aver truffato la mamma di Valeria Marini per 335 mila euro: a processo
Chiuse le indagini per la morte di Maddalena Urbani: spacciatore e amica rischiano il processo
Chiuse le indagini per la morte di Maddalena Urbani: spacciatore e amica rischiano il processo
Commissione Regeni, Palazzotto: "Giulio ucciso dai servizi egiziani, depistaggio è ammissione di colpa"
Commissione Regeni, Palazzotto: "Giulio ucciso dai servizi egiziani, depistaggio è ammissione di colpa"
293.719 di Marco Billeci
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni