La Asl di Latina ha proposto che le isole pontine, cioè Ponza e Ventotene, diventino Covid free entro l'estate. Lo ha confermato all'agenzia Agi il coordinatore della campagna vaccinale in provincia di Latina, dottor Loreto Bevilacqua: "L'ipotesi è stata lanciata dal direttore generale facente funzioni, il dottor Visconti, e ovviamente deve trovare l'approvazione della Regione e del Ministero. Certamente vaccinare i residenti sulle isole, parliamo per Ventotene di qualche centinaio di persone e poco più per Ponza tra coloro che stabilmente vivono sull'isola, può essere più semplice ed immediato rispetto alla scelta di andare per fasce di età. Creare isole covid free entro l'estate, soprattutto per la probabile presenza di turisti, può aiutare quei territori ad essere messi in sicurezza il prima possibile senza problemi organizzativi". Allo stato attuale delle cose, ovviamente, si tratta solo di un'idea e dovrà essere eventualmente approvata dalla Regione Lazio e dal ministero della Salute. Sono oltre 3mila i residenti nell'isola di Ponza e circa 700 quelli residenti a Ventotene, ma probabilmente sono molti meno coloro che ci vivono tutto l'anno. In questo senso la richiesta della Asl di Latina, dato il basso numero di persone da vaccinare, è di evitare la somministrazione per fasce d'età e di inoculare invece le dosi a tutta la popolazione. Possibilmente entro l'estate, dato che le due isole, come noto, a luglio e ad agosto sono prese d'assalto dai turisti.

Ieri sono arrivate le prime dosi a Ponza e a Ventotene

Le prime dosi sono arrivate ieri sulle due isole laziali con un elicottero decollato dalla base militare di Pratica di Mare. Le fiale con il vaccino sono state consegnate alla base dagli uomini del comando provinciale di Latina. Il trasporto via terra e via aria è stato effettuato rispettando il tempo massimo di 6 ore dal momento di confezionamento fino alla sua consegna finale, con le fiale che sono state conservate in uno speciale contenitore refrigerato e adibito per il trasporto in sicurezza dei sieri vaccinali. L'attività di trasporto è stata svolta in stretta collaborazione tra Guardia di Finanza e Asl di Latina, la asl competente per le isole pontine.