105 chili di hashish, 5 chili di marijuana e 529 grammi di cocaina: questo è quanto rinvenuto nell'abitazione di un ragazzo di 24 anni in seguito a un controllo antidroga degli agenti del XIV distretto Primavalle. In casa, anche un bilancino di precisione per meglio dividere le dosi e appunti con la contabilità di spaccio. Le sostanze sono state rinvenute in un'appartamento di Ottavia, quartiere alla periferia di Roma ,dai poliziotti dopo giorni di indagini. Gli agenti tenevano sott'occhio da giorni il ragazzo, seguendolo e pedinandolo, sia a piedi sia in macchina. L'attenzione dei poliziotti si è però concentrata su un esercizio commerciale, nelle cui vicinanze c'era un forte viavai di persone.

Maxi sequestro di droga, 2 arresti

I poliziotti sono intervenuti quando hanno notato una discussione molto accesa davanti al locale. A litigare erano il titolare del negozio e altre due persone, due uomini di 30 e 35 anni. Quando gli agenti si sono avvicinati, il 30enne ha consegnato spontaneamente un panetto di hashish da 100 grammi. Il 35enne, invece, ha provato a liberarsene nascondendolo sotto una macchina, una mossa che però non è passata inosservata. Il titolare del negozio, invece, addosso aveva 1700 euro in contanti, tutti in banconote di piccolo taglio. Gli agenti hanno deciso di continuare gli accertamenti nell'abitazione del 24enne, il ragazzo che seguivano da tempo. A intervenire è stata l'unità cinofila, che ha rinvenuto gli oltre 100 chili di hashish e marijuana, più mezzo chilo di cocaina. Il ragazzo e il 35enne che aveva provato a nascondere la droga sono stati arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, mentre il titolare del negozio è stato denunciato per lo stesso reato.