167 CONDIVISIONI

Nel Lazio aumentano le tasse nel silenzio più totale: 400 euro in più all’anno per i cittadini

La Regione Lazio non ha ancora rifinanziato il fondo salva-tasse: il prossimo anno i cittadini potrebbero pagare fino a 400 euro in più di tasse, se la giunta Rocca non interverrà nei prossimi mesi. La Cgil avverte: “Se Rocca non si muoverà, la mobilitazione sarà inevitabile”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Enrico Tata
167 CONDIVISIONI
Immagine

Il governo Meloni promette di tagliare le tasse con la riforma fiscale, ma nel Lazio aumenteranno. La giunta di centrodestra guidata da Francesco Rocca non ha trovato, ad oggi, i soldi per rifinanziare il cosiddetto fondo ‘taglia-tasse', garantito fino alla fine dell'anno da un accordo sottoscritto nel 2022 dall'allora giunta Zingaretti.

Se l'amministrazione regionale non interverrà entro Natale, dal primo gennaio 2024 circa due milioni di cittadini si troveranno, come abbiamo già sottolineato lo scorso marzo, a pagare in media 400 euro in più. Con un ordine del giorno votato a luglio, l'assessore al Bilancio, Giancarlo Righini, si era impegnato a trovare i soldi per garantire il fondo, ma per ora tutto tace. Si dovrà attendere almeno fino al 29 settembre, quando è atteso il cosiddetto "giudizio di parificazione del rendiconto generale della Regione Lazio" da parte della Corte dei Conti. Un passo fondamentale per la giunta Rocca. Se sarà positivo, è possibile che l'amministrazione riesca a reperire e a stanziare i soldi per il ‘salva-tasse' attraverso una variazione di bilancio. Altrimenti, l'aumento sarà inevitabile.

Nel Lazio Irpef record: le tasse più alte d'Italia

L'addizionale regionale Irpef media nel Lazio è pari a 420 euro, la più alta d'Italia. Soldi che però sono necessari per il programma di rientro della Sanità e per scongiurare un nuovo commissariamento.

Studio Cgil
Studio Cgil

Per i redditi fino a 40mila euro la giunta Zingaretti aveva stanziato 23o milioni di euro con l'obiettivo proprio di abbassare le tasse per le famiglie più in difficoltà. Secondo uno studio della Cgil, i contribuenti con redditi a 35.000 euro, con le nuove aliquote e senza accordo, pagheranno l’addizionale regionale più alta d’Italia. Più di 340 euro in più rispetto la media nazionale. Per chi ha un reddito compreso tra 35mila e 40mila euro un mancato rifinanziamento del ‘salva-tasse' significa pagare 400 euro di tasse in più all'anno.

Immagine

Cgil attacca: "Se non avremo risposte, mobilitazione sarà inevitabile"

"L'inflazione galoppante e il caro vita rende ancora di più necessario un intervento da parte della Regione Lazio per ripristinare il fondo taglia tasse ed evitare che 2 milioni di cittadini vedano aumentare fino a 500 l'addizionale regionale dal 1 gennaio 2024", ha spiegato a Fanpage.it il segretario della Cgil di Roma e Lazio, Natale Di Cola, che ha aggiunto: "È urgente la riconvocazione del tavolo per trovare soluzioni condivise ed evitare che, oltre al danno dovuto alla mancanza di interventi da parte del governo nazionale, le lavoratrici e i lavoratori, le pensionate e i pensionati, che più di tutti pagano la crisi economica che stiamo vivendo, subiscano anche la beffa dell'aumento delle tasse locali, che già oggi sono le più alte d'Italia. Il tempo è scaduto: se non avremo risposte nelle prossime settimane, la mobilitazione sarà inevitabile".

E sulla vicenda del salva-tasse, ieri è intervenuto anche, in un'intervista rilasciata all'agenzia Nova, il segretario generale della Uil di Roma e Lazio, Alberto Civica: "Questa giunta, quando è arrivata, ha detto che non c'erano i soldi (per rifinanziare il fondo ndr.). Così le tasse sono risalite anche per chi ha redditi di 15 mila euro. Al governo fanno un Can Can continuo per dire che bisogna abbassare le tasse e nel Lazio si sono alzate: mi pare una contraddizione interna al centrodestra. E credo che Rocca debba trovare una soluzione".

Come detto, l'assessore Righini si era impegnato lo scorso luglio a trovare le risorse per rifinanziare il fondo, ma per il momento la Regione Lazio è ancora intervenuta. Restano tre mesi di tempo per evitare, con una variazione di bilancio, l'aumento delle tasse per i cittadini del Lazio.

167 CONDIVISIONI
I termovalorizzatori del Lazio (quelli già costruiti) fanno male alla salute: lo studio
I termovalorizzatori del Lazio (quelli già costruiti) fanno male alla salute: lo studio
Strage continua sulle strade del Lazio, Azione lancia raccolta firme per legge su 'Strade sicure'
Strage continua sulle strade del Lazio, Azione lancia raccolta firme per legge su 'Strade sicure'
Un forno crematorio a Mentana: accoglierà 2.356 salme all'anno, risolverà i problemi di Roma?
Un forno crematorio a Mentana: accoglierà 2.356 salme all'anno, risolverà i problemi di Roma?
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni