227 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Maltempo a Roma, crolla parte del soffitto nella stazione della metro Pigneto

La stazione Pigneto della metro C è regolarmente aperta, resta chiuso solo un ingresso dopo il crollo di un pannello per infiltrazione d’acqua.
A cura di Alessia Rabbai
227 CONDIVISIONI
Il soffitto crollato nella stazione della metro Pigneto
Il soffitto crollato nella stazione della metro Pigneto

Parte del soffitto della metro C Pigneto si è staccata. Si tratta di un pannello che riveste la parte interna della stazione al di sopra di una scala mobile, è venuto giù e sono fuoriusciti dei cavi. È successo nella serata di ieri, domenica 11 giugno. Atac ha spiegato che a causare il distaccamento del pannello è stata un'infiltrazione d'acqua a causa del maltempo, che ieri ha imperversato sulla Capitale. La forte pioggia è penetrata all'interno della stazione. Fortunatamente al momento dell'accaduto non stava passando nessuno e non ci sono state conseguenze per le persone.

L'azienda che gestisce il servizio di trasporto pubblico in città ha fatto sapere in merito al distaccamento del pannello e alla fuoriuscita dei cavi che i tecnici stanno già operando per aggiustare il soffitto. La stazione della metro C Pigneto è regolarmente aperta, i treni transitano e si fermano prestando servizio, resta chiuso solo un ingresso fino al termine dell'intervento.

Ieri chiuse le stazioni Manzoni e Furio Camillo e Ponte Lungo

Ieri sera Atac ha comunicato la chiusura anche delle stazioni Manzoni e Furio Camillo della linea A per "un problema tecnico" e Ponte Lungo per "problemi alla rete elettrica esterni agli impianti Atac". L'avviso intorno alle ore 20.30. Le stazioni hanno poi riaperto in serata.

Forti disagi per maltempo a Roma e provincia

L'ondata di maltempo di domenica 11 giugno ha provocato diversi disagi in città. Sono stati circa 140 gli interventi gestiti dalla Sala operativa del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Roma. Nella Capitale ci sono stati allagamenti, alberi e rami pericolanti a ridosso delle vie Cassia, Flaminia e Tiburtina. Nell'Area Metropolitana le zone più colpite sono state quelle a ridosso dei monti Prenestini. A Palestrina ci sono state diverse frane, come in via Colle Belvedere della Stazione, unica strada di accesso per quindici abitazioni.

I pompieri hanno lavorato per liberare la strada dal fango con un escavatore. Colpiti anche i Comuni di Cave e Zagarolo, dove il maltempo ha abbattuto diverse piante. Oggi l’agenzia regionale della protezione civile Lazio ha inviato una nota ai sindaci e alle prefetture con la quale si raccomanda per scongiurare conseguenze gravi la costante manutenzione degli interventi che riguardano i corsi d'acqua, la verifica di sottopassi, la bonifica di cunette e dei fiumi minori.

227 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views