91 CONDIVISIONI

La storia di Mattia, 22 anni: “Ho l’autismo e lavoro in un negozio di videogames: era il mio sogno”

Grazie a un accordo tra la Fondazione Roma Litorale ETS, ente che si occupa di oltre 450 bambini con disabilità del neurosviluppo e fragilità sul litorale laziale, e ‘Game People’, un negozio di Ostia, Mattia è riuscito a realizzare il suo sogno.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Enrico Tata
91 CONDIVISIONI
Immagine

Mattia è un ragazzo di 22 anni, affetto da una sindrome dello spettro autistico. Come tanti ragazzi, aveva un sogno: il suo era quello di lavorare in un negozio di videogames. E grazie a un accordo tra la Fondazione Roma Litorale ETS, ente che si occupa di oltre 450 bambini con disabilità del neurosviluppo e fragilità sul litorale laziale, e ‘Game People’, un negozio di Ostia, Mattia è riuscito a realizzarlo.

Due volte a settimana, infatti, Mattia lavora da Game People, che si trova a Ostia in Corso Duca di Genova. "Siamo orgogliosi dei suoi progressi. Grati a tutti quegli imprenditori che in questi anni hanno dato a tanti nostri bambini, oggi ormai adulti, un’opportunità. Avanti tutta", spiega la Fondazione Roma Litorale ETS.

“Mi piace molto stare qui. Sto bene. Sono tutti molto gentili e disponibili. Sono felice di occuparmi del negozio e di aiutare con i clienti. Era uno dei miei sogni. L’altro è fare il doppiatore", ha detto il 22enne.

"Mattia è con noi da quando era molto piccolo. Insieme abbiamo fatto un importante cammino riabilitativo. Siamo davvero felici dei suoi enormi progressi. A 22 anni ha finalmente la sua occasione. Si presenta nel mondo del lavoro come ogni persona della sua età. Affrontando un tirocinio lavorativo, giudicato per la qualità del suo operato, nei limiti e con i supporti che la Costituzione e le norme primarie prevedono. Seguito naturalmente da un nostro tecnico. Aveva un desiderio, lavorare in un negozio di videogames. Abbiamo fatto di tutto per realizzarlo", ha raccontato il dottor Stefano Galloni, presidente della Fondazione.

“Grazie alla nostra agenzia lavoro e alla grande disponibilità di molti imprenditori ‘illuminati’, in questo caso Game People che ringrazio, siamo riusciti negli ultimi anni a dare opportunità a molti dei ragazzi seguiti dal nostro centro. Lavoriamo ogni giorno con abnegazione per dare un futuro migliore a tutti i bambini che sono con noi e che vediamo crescere e diventare adulti. Stiamo allargando la nostra rete a strutture primarie nella Regione per garantire percorsi qualificati di crescita e un più vasto numero di aziende pronte a selezionare i più meritevoli", ha spiegato ancora il dottor Galloni.

91 CONDIVISIONI
Giacomo Sabelli morto a 22 anni in un incidente sull'Olimpica, indagate quattro persone
Giacomo Sabelli morto a 22 anni in un incidente sull'Olimpica, indagate quattro persone
La storia di Anna Maria, che dopo cinque anni di buio totale ha riacquistato la vista
La storia di Anna Maria, che dopo cinque anni di buio totale ha riacquistato la vista
Com'erano gli Aeroporti di Roma, che compiono 50 anni: le foto storiche di Ciampino e Fiumicino
Com'erano gli Aeroporti di Roma, che compiono 50 anni: le foto storiche di Ciampino e Fiumicino
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views