Hanno tentato di speronare una macchina dei carabinieri per mandarla fuori strada e far perdere le proprie tracce, ma non ci sono riusciti. E così, dopo un inseguimento da film tra le strade di via Appia a Cassino, i ladri sono stati costretti ad abbandonare la macchina sulla quale avevano nascosto la refurtiva e a darsi alla fuga. Di loro, ancora nessuna traccia. Sul caso indagano i carabinieri, che ancora non sono riusciti a dare un volto e un nome alle persone a bordo dell'auto e che sono riusciti a scappare a piedi prima di essere fermati.

Tutto è cominciato intorno alle 22. La banda, che molto probabilmente aveva già svaligiato altri appartamenti nel corso della serata, è stata intercettata da una gazzella dei carabinieri, che gli ha intimato l'alt. Loro però non si sono fermati e hanno continuato a fuggire. Ne è nato un inseguimento su via Appia che ha fatto affacciare alle finestre diversi residenti della zona, increduli di quanto stava avvenendo per le vie della cittadina. Nel tentativo di fuggire e non essere arrestati, i ladri hanno speronato la macchina dei carabinieri, provando a farli uscire di strada. Non ci sono però riusciti, i militari sono riusciti a tenere dritta la macchina e a non perderne il controllo.

L'auto con a bordo la banda è stata poi abbandonata, e le persone a bordo sono fuggite, riuscendo a far perdere le proprie tracce. La targa era stata sostituita con una rubata e nella macchina c'era altri oggetti rubati probabilmente da alcune case della zona. Nessuno dei carabinieri è rimasto ferito durante l'inseguimento, indagini sono in corso per risalire all'identità dei ladri.