233 CONDIVISIONI

Il racconto della guardia giurata: “Abbiamo salvato una ragazza molestata a Termini”

La notte tra il 2 e il 3 settembre due guardie giurate hanno fermato un giovane, accusato di aver molestato e palpeggiato una ragazza sull’autobus a Termini.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Roma Fanpage.it
A cura di Simona Berterame
233 CONDIVISIONI
Immagine

Una pattuglia dell'Italpol, composta da due guardie giurate, ha fermato e consegnato alla polizia un giovane che aveva appena palpeggiato una ragazza sudamericana di 16 anni. L'episodio risale alla notte tra il 2 e il 3 settembre ed è avvenuto a piazza di Cinquecento, a pochi passi dalla stazione Termini di Roma. "Siamo stati avvicinati da una famiglia in cerca di aiuto. Erano appena scesi dall'autobus e la loro figlia, di soli 16 anni, era stata molestata e palpeggiata da un ragazzo". Inizia in questo modo il turno di lavoro di Guido e Fabio, due guardie giurate che vigilano nell'area intorno alla principale stazione della Capitale.

A raccontarci l'accaduto è Guido, una delle due guardie giurate che hanno reso possibile l'arresto del giovane accusato di molestia. "I genitori erano molto agitati ma sono riusciti ad indicarci subito il presunto autore mentre si aggirava ancora nei pressi del capolinea degli autobus – spiega Guido ai microfoni di Fanpage – lui ha capito di essere stato individuato ed ha provato a scappare verso piazza della Repubblica". La sua corsa è stata breve perché dopo alcune centinaia di metri, il ragazzo è stato fermato da Guido. Nel frattempo la ragazza, in evidente stato di shock, è stata soccorsa e affidata alle cure mediche del personale del 118 giunto sul posto, mentre il presunto molestatore è stato condotto in commissariato.

"Non potrò mai dimenticare gli occhi di quella ragazzina che all'inizio piangeva ma poi in commissariato ha accennato un sorriso e mi ha ringraziato, queste sono le uniche e vere soddisfazioni del mio lavoro" conclude Guido.

233 CONDIVISIONI
Confermata in Appello la condanna a 10 anni per il rapper Elia17baby: accoltellò una guardia giurata
Confermata in Appello la condanna a 10 anni per il rapper Elia17baby: accoltellò una guardia giurata
La porta spaccata, l'inseguimento in strada e gli spari: il racconto della 22enne di Cisterna di Latina
La porta spaccata, l'inseguimento in strada e gli spari: il racconto della 22enne di Cisterna di Latina
Molestie all'università la Sapienza: "Spesso si minimizzano gli abusi e non si crede alle studentesse"
Molestie all'università la Sapienza: "Spesso si minimizzano gli abusi e non si crede alle studentesse"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views