12 Ottobre 2021
16:18

Escrementi di topo in un magazzino e 26 chili di cibo privo di tracciabilità

Un procedimento amministrativo per la chiusura di un esercizio commerciale e migliaia di euro di multa. I controlli della Polizia di Stato hanno rilevato gravi carenze igieniche in due attività del quartiere Casilino: ventisei chili di prodotti alimentari privi di tracciabilità ed escrementi di topo nel magazzino.
A cura di Luca Ferrero

Pesanti sanzioni e un procedimento amministrativo per chiusura: questi i risultati dell'attività di controllo sul territorio svolta dagli agenti del VI Distretto Casilino. I poliziotti hanno ispezionato due esercizi commerciali della zona. Entrambi sono stati multati. Uno, in via Rocca Ciancia, ha ricevuto una sanzione amministrativa di 403 euro. Per l'altro, in via Nusco, la multa è ben più salata: 4000 euro per la mancata esposizione dell'orario di apertura e chiusura. Ma, durante i controlli amministrativi nei due esercizi, gli agenti hanno scoperto  escrementi di topo nel magazzino e oltre ventisei chilogrammi di prodotti alimentari privi di tracciabilità. Grazie alla collaborazione con un'unità cinofila, quattro equipaggi di polizia locale e due ispettori della Asl Roma 2, i poliziotti sono riusciti ad evidenziare gravi carenze igienico sanitarie. Un procedimento amministrativo è in corso per la chiusura dell'esercizio commerciale di via Nusco.

Controlli in tutto il quartiere Casilino: sanzioni e arresti

Ma gli agenti non hanno solo ispezionato le attività commerciali. Il Reparto Prevenzione Crimine Lazio ha multato diversi automobilisti e motociclisti per violazioni del Codice della strada: l'importo totale delle sanzioni è di circa 7200 euro. Un mezzo è stato sequestrato, un altro è stato sottoposto a fermo amministrativo per guida senza patente, mancanza di copertura assicurativa e omessa revisione. Inoltre, due persone, di cui un minorenne, sono state arrestate per possesso di sostanza stupefacente. I poliziotti hanno sequestrato diciotto grammi di droga tra cocaina e hashish.

Cane morto alla catena lasciato a decomporsi, altri 3 in fin di vita: denunciati un uomo e una donna
Cane morto alla catena lasciato a decomporsi, altri 3 in fin di vita: denunciati un uomo e una donna
Si è dimessa la dipendente Atac in malattia da un anno e mezzo ma che gestiva un b&b alle Canarie
Si è dimessa la dipendente Atac in malattia da un anno e mezzo ma che gestiva un b&b alle Canarie
Ponte di Ferro: aperta inchiesta per incendio colposo, escluso il dolo
Ponte di Ferro: aperta inchiesta per incendio colposo, escluso il dolo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni