Il segretario del Partito democratico, Enrico Letta, ha annunciato che le primarie del centrosinistra per scegliere il candidato sindaco di Roma in vista delle elezioni comunali di settembre si potrebbero svolgere a giugno e in presenza. O almeno questa è la speranza del leader dem, pandemia permettendo. Nei primi giorni di maggio, ha aggiunto l'ex presidente del Consiglio nel corso di un'intervista rilasciata a Piazzapulita su La 7, verranno presentate le candidature.

Letta: "Auspico partecipazione Calenda a primarie"

Per il momento il nome forte del Partito democratico resta quello dell'ex ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri. La speranza, però, è che Nicola Zingaretti possa ripensarci e fare un passo in avanti: "Se volesse candidarsi, però, dovrà partecipare alle primarie", ha chiarito comunque Letta, che ha auspicato anche la partecipazione di Carlo Calenda alla consultazione interna agli elettori del centrosinistra.

Le primarie il 13 o il 20 giugno

Per quanto riguarda la data delle primarie non c'è ancora un giorno ufficiale, ma tra le ipotesi c'è quella del 13 o del 20 giugno. Per il momento sono questi i nomi dei candidati che presumibilmente parteciperanno alla consultazione: Giovanni Caudo, Amedeo Ciaccheri, Tobia Zevi, Monica Cirinnà, Paolo Ciani. Ancora in dubbio, come detto, l'ex ministro Gualtieri. Per quanto riguarda Carlo Calenda, l'ex ministro ha già annunciato formalmente la sua candidatura e negli ultimi giorni si è detto indisponibile a partecipare alle Primarie. Il dialogo con il leader di Azione, comunque, proseguirà anche nei prossimi giorni per tentare di fargli cambiare idea.