Sono diciotto le persone positive al coronavirus registrate nelle ultime 24 ore. Tra questi, sei casi sono d'importazione: due da Capoverde, uno dalla Moldavia, uno dall'India, uno dalla Turchia e uno dal Belgio. Un caso è stato individuato grazie al Numero Verde 800.118.800, mentre altri sono stati individuati in fase di pre ospedalizzazione. Un altra persona positiva è risultata legata a un cluster familiare già isolato, per cui è in corso l'indagine epidemiologica. Tutti i positivi al coronavirus sono stati riscontrati a Roma, tranne tre casi in provincia, uno a Rieti e due Latina.

Tasso di circolazione del virus al 2,3%

"A oggi sono stati effettuati nella nostra regione 212.213 test sierologici – spiega in una nota l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato – Si conferma una circolazione del virus pari al 2,3%. Questo modello ha consentito finora di individuare 526 asintomatici positivi al test molecolare. Finora sono stati testati 81.198 operatori sanitari, 36.009 operatori delle forze dell'ordine, 51.613 cittadini con accesso spontaneo e 6.451 donatori di sangue. Nei prossimi giorni verranno resi noti anche i risultati dei test avviati ieri sui pullman provenienti dai Paesi interessati dall'ordinanza regionale".

Pronto il vaccino contro il coronavirus

E intanto all'ospedale Spallanzani di Roma è stato ultimato il vaccino per il coronavirus: l'Istituto di malattie infettive cerca volontari per testarlo. A renderlo noto, la direttrice generale dello Spallanzani Marta Branca in un'intervista rilasciata a la Repubblica. Il vaccino, prodotto dalla ReiThera di Castel Romano, con un piano di 8 milioni di euro sostenuto da Ministero della Ricerca con il Cnr e dalla Regione Lazio, ha infatti ricevuto il via libera del dell'Istituto superiore di Sanità, dell'agenzia italiana del farmaco e con il via libera del comitato etico.