16 Settembre 2022
15:41

Apre l’area pedonale di piazza Sempione, ma senza alberi. Marchionne: “Faremo di tutto per averli”

Sarà inaugurata domani la nuova area pedonale di piazza Sempione, un luogo per incontrarsi e organizzare iniziative culturali. Protesta per la mancanza di alberi, ma il presidente del III Municipio assicura: “Faremo di tutto per inserirli”.
A cura di Natascia Grbic

La nuova area pedonale a piazza Sempione sarà inaugurata domani. I lavori, durati più di un anno tra polemiche e ritardi, sono praticamente finiti: al posto del parcheggio c'è ora una pavimentazione di basaltine grigie, delle panchine e alcuni lampioni per consentire l'illuminazione anche la sera.

"Speravamo che i lavori finissero a luglio ma i tempi sono stati più lunghi – spiega a Fanpage.it il presidente del III Municipio, Paolo Marchionne – Questa piazza è stata un impegno della giunta Caudo che abbiamo portato avanti con convinzione, in modo da recuperare aree aperte occupate negli anni dalla motorizzazione di massa. Questi interventi vanno replicati per evitare che certe zone siano assediate dalle auto".

Insomma, il III municipio ha una piazza in più in cui le persone potranno ritrovarsi. Un'iniziativa salutata con favore dai residenti, che però pongono un problema non da poco: quello della mancanza di alberi e di verde, necessario per creare zone d'ombra in un luogo che è esposto senza possibilità di riparo alla luce del sole e alle alte temperature.

"Questo non è dipeso né dal progettista né dal municipio, è una prescrizione delle soprintendenze statali – riferisce Marchionne – Ovviamente da cittadino e da amministratore non posso che dissentire. La tutela di un luogo anche storico, con un suo vissuto da preservare, non può passare per la conservazione passiva. Non si può pensare di ricostruire quello che c'era negli anni '20. La valorizzazione di quel bene passa anche per alcune piccole innovazioni come le aree verdi e la messa a dimora di alberature. Abbiamo fatto di tutto per avere degli alberi, ma torneremo sul punto. Senza scomodare le tragedie causate dai cambiamenti climatici, non credo che servano isole di calore, dobbiamo ripensare le piazze e rendere i suoli più permeabili. Riproporre un modello d'epoca in una città dove ancora non esisteva la motorizzazione di massa è un errore madornale".

Marchionne spiega che la piazza si sarebbe potuta aprire al pubblico già qualche giorno fa, ma ha voluto aspettare che i giardinieri del comune di Roma portassero alcune piante per abbellirla e renderla più accogliente. "Sono comunque necessari dei coni d'ombra e vorremmo metterci al lavoro da subito per apportare dei correttivi, altrimenti questa potrà essere solo una piazza invernale", continua.

La nuova piazza pedonale potrà essere un punto d'incontro ma anche un luogo dove organizzare iniziative e manifestazioni culturali. "Va usata con cura e presidiata – conclude il presidente del III municipio – piazza Sempione è uno dei luoghi più rappresentativi del municipio. Il nostro prossimo obiettivo? Realizzare un intervento di questo tipo anche a piazza Primoli".

Pasticcio sull'albero di Natale di Piazza San Pietro: l'abete conteso tra Abruzzo e Molise
Pasticcio sull'albero di Natale di Piazza San Pietro: l'abete conteso tra Abruzzo e Molise
Risolto il pasticcio dell'albero di Natale: donato dall'Abruzzo è arrivato a Piazza San Pietro
Risolto il pasticcio dell'albero di Natale: donato dall'Abruzzo è arrivato a Piazza San Pietro
Addio alle luci di Natale: Roma resta al buio. Ma la colpa non è solo del caro bolletta
Addio alle luci di Natale: Roma resta al buio. Ma la colpa non è solo del caro bolletta
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni