1.382 CONDIVISIONI
Coronavirus
14 Settembre 2021
18:32

Terza dose vaccino Covid, chi la riceve e quando: il calendario completo dal 20 settembre

Dal 20 settembre verrà avviata la somministrazione della terza dose di vaccino, partendo con immunodepressi, trapiantati, oncologici, dializzati. Successivamente si passerà alla terza vaccinazione per gli over 80 e gli ospiti delle Rsa, probabilmente entro la fine dell’anno. A inizio 2022, invece, dovrebbe toccare al personale sanitario.
A cura di Stefano Rizzuti
1.382 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

La terza dose del vaccino anti Covid verrà somministrata in Italia a partire dal 20 settembre. Alcuni dettagli sono ancora da definire, ma il cosiddetto booster per i pazienti più fragili arriverà presto. In queste ore prosegue il confronto tra il ministero della Salute e i tecnici delle Regioni per stabilire la popolazione target per la terza dose, con l’obiettivo di stilare una sorta di calendario che si va via via definendo. Si parte, come detto, dal 20 settembre, con immunodepressi, trapiantati, oncologici, dializzati, over 80, ospiti Rsa e anche – in un secondo momento – il personale sanitario, anche se in base al livello di esposizione e di rischio individuale. Si inizierà con le persone con fragilità immunitaria, che potrebbero essere 2,3 milioni secondo le stime del Sole 24 Ore.

Il calendario della terza dose di vaccino: chi lo avrà per primo

La circolare che introduce la terza dose è generica, come spiegato negli scorsi giorni. Poi ci saranno le note tecniche contenenti maggiori dettagli per individuare le categorie coinvolte. Una volta finite le somministrazioni ai pazienti fragili si passerà agli over 80 e al personale sanitario. Per i primi si punta a concludere entro la fine del 2021, mentre i sanitari dovrebbero ricevere la nuova dose a inizio del 2022, a circa un anno di distanza dalla prima.

Quando verrà somministrata la terza dose di vaccino anti Covid

Per quanto riguarda le tempistiche ci saranno alcune regole da seguire. Per i soggetti ritenuti particolarmente fragili dovranno passare almeno 28 giorni dalla seconda dose per l’inoculazione della terza. Per le altre categorie, invece, dovranno passare almeno sei mesi. Si utilizzeranno i vaccini a mRna, quindi Pfizer e Moderna: la struttura commissariale ha già assicurato che metterà a disposizione dosi aggiuntive a questo scopo. Inoltre si attende anche l’Ema, che nelle prossime settimane si esprimerà sul richiamo del vaccino dopo sei mesi dalla seconda dose per le persone con più di 16 anni.

Le Regioni, intanto, si dicono già pronte a partire. In Lombardia si inizierà dal 20 o dal 21 settembre: i primi a ricevere la terza dose saranno i pazienti trapiantati di organo solido e di cellule staminali ematopoietiche. Poi si proseguirà con gli altri pazienti immunocompressi, come quelli in chemioterapia. Nel Lazio si è già partiti con il reclutamento dei trapiantati, così come si dicono pronti Emilia-Romagna e Liguria. In Piemonte viene assicurato che dal 20 si inizierà con immunodepressi e trapiantati: non servirà la pre-adesione, ma saranno i centri ospedalieri a convocare i pazienti.

1.382 CONDIVISIONI
27124 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni