102 CONDIVISIONI
News su migranti e sbarchi in Italia

Papa Francesco dice che la morte in mare di 2000 migranti quest’anno è una piaga aperta nell’umanità

Papa Francesco nell’Angelus ha parlato delle oltre 2mila persone migranti che sono morte tentando di attraversare il Mediterraneo, dall’inizio del 2023 a oggi. Ha definito la loro morte “una piaga aperta nella nostra umanità” e invitato i leader politici ad agire con “solidarietà e fratellanza”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Luca Pons
102 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
News su migranti e sbarchi in Italia

Papa Francesco, durante il consueto Angelus tenuto dal balcone del Palazzo apostolico, ha rivolto la sua preghiera anche alle persone migranti morte nel tentativo di attraversare il Mediterraneo per raggiungere l'Europa. Finora quest'anno le vittime sono state oltre 2mila. Un numero che peraltro può essere sottostimato, secondo chi opera nel settore, dato che è quasi impossibile tenere conto di tutte le imbarcazioni che partono per la traversata.

"Un altro tragico naufragio è accaduto alcuni giorni fa nel Mediterraneo: 41 persone hanno perso la vita. Ho pregato per loro", ha detto il pontefice. Il riferimento è a una nuova strage al largo di Lampedusa, dove le vittime sono state appunto 41 e i sopravvissuti solo quattro: tre ragazzi e una ragazza, un solo maggiorenne (18 anni) e poi due 17enni e un bambino di 13 anni.

Il loro racconto ha descritto la partenza, dove hanno ricevuto una camera d'aria di un pneumatico come salvagente, poi le sei ore di navigazione e l'onda che ha capovolto il barchino di metallo. Solo i quattro sopravvissuti sono riusciti a restare a galla e, dopo alcune ore, a trovare una barca vuota che galleggiava in quella zona. Dopo cinque giorni al largo, sono stati poi intercettati e portati in salvo. Un racconto che ha dell'incredibile, ma che finora la Procura di Agrigento non ha in nessun modo smentito.

"Con dolore e vergogna dobbiamo dire che dall'inizio dell'anno già quasi 2mila uomini, donne e bambini sono morti in questo mare cercando di raggiungere l'Europa", ha aggiunto Papa Francesco. "È una piaga aperta nella nostra umanità".

Il capo di Stato del Vaticano ha poi concluso il discorso dell'Angelus con un appello politico: "Incoraggio gli sforzi politici e diplomatici che cercano di sanare questa piaga in uno spirito di solidarietà e di fratellanza", ha detto. "Come pure l'impegno di tutti coloro che operano per prevenire i naufragi e soccorrono i naviganti", con un riferimento (per quanto riguarda l'Italia) sia a Guardia costiera e Guardia di finanza, sia alle Ong che il governo Meloni osteggia apertamente. In precedenza durante il discorso, commentando un passaggio del Vangelo, il Papa aveva commentato: "Gesù ci dice, ‘non abbiate paura'. Non sono le persone i nemici, non sono loro, ma sono la morte e il peccato".

Nella sua orazione, il Papa Francesco ha anche inserito una preghiera per l'Ucraina, "che soffre tanto questa guerra". Secondo i dati più aggiornati, nel Paese invaso dalla Russia sono stati uccisi almeno 500 bambini dall'inizio del conflitto, l'ultimo questa mattina ad appena 23 giorni di età durante un bombardamento. In più, il pontefice ha voluto "assicurare la preghiera per le vittime degli incendi che hanno devastato l'isola di Maui, nelle Hawaii", dove i morti finora sono stati 93.

102 CONDIVISIONI
814 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni