5.165 CONDIVISIONI
15 Novembre 2021
18:05

Meloni: “Abbiamo raccolto 150 mila firme per la petizione di sfiducia a Lamorgese”

“Sono oltre 150mila gli italiani che hanno già firmato a sostegno della nostra mozione di sfiducia nei confronti del Ministro dell’Interno. I cittadini sono stufi di subire l’incapacità di Lamorgese”: lo scrive la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, sui social.
A cura di Annalisa Girardi
5.165 CONDIVISIONI

Fratelli d'Italia ha già raccolto 150 mila firme a sostegno della mozione di sfiducia alla ministra Luciana Lamorgese. Lo ha detto la leader Giorgia Meloni in un post su Facebook: "Sono oltre 150mila gli italiani che hanno già firmato a sostegno della nostra mozione di sfiducia nei confronti del Ministro dell'Interno. I cittadini sono stufi di subire l'incapacità di Lamorgese", ha scritto la deputata rilanciando la petizione del suo partito.

Una petizione per chiedere agli altri "parlamentari di sostenere e votare la mozione di sfiducia preparata da Fratelli d'Italia nei confronti del ministro Lamorgese", si legge nel sito dedicato all'iniziativa. E ancora: "Violenza di piazza, assalto annunciato alla Cgil, aumento dell'immigrazione clandestina, rave party illegali e scarso controllo del territorio. È arrivato il momento di sostituire il ministro degli Interni".

Qualche giorno fa, intervenendo a Milano ad un evento con i sindaci e gli amministratori locali di Fratelli d'Italia, Meloni aveva già annunciato di aver raccolto già 150 mila firme per la petizione. Mentre ieri, riportando delle critiche alla ministra apparse su un giornale, aveva scritto sui social: "Da tempo denunciamo l'inadeguatezza del ministro Lamorgese: il suo fallimento è sotto gli occhi di tutti e adesso non siamo più i soli a dirlo".

La scorsa settimana, sempre rilanciando la petizione di FdI, in occasione dell'arrivo sulle coste italiane di una nave umanitari che aveva soccorso centinaia di profughi nel Mediterraneo, Meloni aveva scritto: "Continuano gli sbarchi sotto gli occhi indifferenti del Ministro dell'Interno. Con la sua gestione, l'Italia è un porto sicuro per gli immigrati clandestini, ma un posto insicuro per gli italiani".

5.165 CONDIVISIONI
Filippo Sensi (PD): "Bocciatura Bonus Psicologo? Salute mentale non è un'emergenza di serie b"
Filippo Sensi (PD): "Bocciatura Bonus Psicologo? Salute mentale non è un'emergenza di serie b"
La proposta di legge per portare le assemblee dei cittadini estratti a sorte anche in Italia
La proposta di legge per portare le assemblee dei cittadini estratti a sorte anche in Italia
La manovra arriva alla Camera, Marattin: "Commissione non esprime parere, c'è troppo poco tempo"
La manovra arriva alla Camera, Marattin: "Commissione non esprime parere, c'è troppo poco tempo"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni