Matteo Salvini voterebbe Mario Draghi alla Presidenza della Repubblica? La risposta, "Why not?", arriva nel corso della trasmissione televisiva di Rete 4 "Fuori dal coro" ed è piuttosto sorprendente se si considera le posizioni storiche della Lega in relazione alla moneta unica e al ruolo della Banca Centrale Europea. Vale la pena di ricordare che la partita sull'elezione del prossimo Presidente della Repubblica, prevista per il 2022, è cruciale anche per la stabilità del quadro politico nel breve periodo, visto che uno degli obiettivi dichiarati dell'alleanza Partito Democratico – Movimento 5 Stelle è quello di eleggere il prossimo Capo dello Stato con questa maggioranza.

Nel corso dell'intervista, l'ex ministro dell'Interno ha poi affrontato il caso ILVA, commentando in modo durissimo le scelte del governo guidato da Giuseppe Conte: "Hanno messo a rischio l'immagine dell'Italia, se un investitore estero si accorge che ogni governo cambia le regole, col piffero che vengono a investire da noi. L'azienda indiana stava mettendo a punto la bonifica ambientale, perché il diritto alla salute è fondamentale. Ora se questi scappano, chi lo mette un miliardo per la bonifica? Questa è una ca..ata drammatica, di un esecutivo che sta riuscendo soltanto a far incazzare tutti gli italiani".

Salvini è poi tornato anche sul caso Balotelli, ribadendo che, a suo dire, "chi distingue un essere umano dal colore della pelle è un cretino", ma al tempo stesso ha attaccato: "Detto questo, lezioni agli italiani da un milionario viziato e maleducato nessuno le può accettare".