0 CONDIVISIONI
Elezioni amministrative 2023

Elezioni Teramo 2023: data, candidati sindaco e sondaggi

Le elezioni comunali a Teramo si terranno il 14 e 15 maggio. I seggi chiuderanno definitivamente alle 15 di lunedì. I candidati sono tre in tutto: i sondaggi indicano che il sindaco uscente di centrosinistra e M5s, Gianguido D’Alberto, potrebbe andare al ballottaggio con il candidato del centrodestra Carlo Antonietti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Luca Pons
0 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni amministrative 2023

Domenica 14 e lunedì 15 maggio 2023 si svolgeranno le elezioni amministrative a Teramo. Sarà una di quasi 800 città che andranno a votare. I seggi saranno aperti in questi orari: domenica dalle 7 alle 23, lunedì dalle 7 alle 15. Sulla scheda elettorale si potrà segnare la propria preferenza per un candidato sindaco e per una lista. Alle elezioni comunali è possibile effettuare un voto disgiunto, e si possono scrivere fino a due preferenze per candidati consiglieri e consigliere.

Teramo rientra tra i Comuni che, avendo più di 15mila abitanti, potrebbero andare al ballottaggio se nessun candidato riuscirà a superare il 50% dei voti. Il secondo turno, eventualmente,  è previsto per il 28 e 29 maggio. I candidati in corsa sono tre: il sindaco uscente Gianguido D'Alberto per il centrosinistra e il M5s, Carlo Antonietti per il centrodestra e Maria Cristina Marroni sostenuta da liste civiche.

Elezioni Teramo 2023, quando si vota: le date e gli orari

Le elezioni comunali a Teramo avranno luogo nell'arco di due giorni: domenica 14 maggio e lunedì 15 maggio 2023. I seggi saranno aperti da domenica 14 alle ore 7, e si potrà votare fino alle 23. Il giorno dopo, lunedì 15 maggio, i seggi saranno attivi dalle 7 e fino alle ore 15.

Se nessuno dei tre candidati riuscirà ad avere la maggioranza dei voti in questa tornata, si tornerà a votare per il ballottaggio tra i due con più preferenze. Questo avrà luogo domenica 28 e lunedì 29 maggio. Gi orari saranno identici: domenica dalle 7 alle 23, e lunedì dalle 7 alle 15. Sia al primo turno che all'eventuale ballottaggio, lo spoglio dei voti inizierà immediatamente dopo la chiusura dei seggi.

I nomi dei candidati sindaco e le liste

Per il centrosinistra e il Movimento 5 stelle si presenterà alle elezioni il sindaco uscente, Gianguido D'Alberto, eletto nel 2018 con un risultato ritenuto inatteso. Gli altri due candidati sono Carlo Antonietti, che è sostenuto dai partiti del centrodestra, e la civica Maria Cristina Marroni. Ecco l'elenco completo, in ordine alfabetico:

  • Carlo Antonietti, liste Lega, FuturoIn per Teramo, Fratelli d'Italia, Forza Italia, AmoTe Antonietti sindaco
  • Gianguido D'Alberto, liste Pd, Movimento 5 stelle, Teramo vive, Innovateramo, Insieme possiamo, In comune per te, Bella Teramo
  • Maria Cristina Marroni, liste Teramo sul serio, Teramo protagonista, Azione politica Teramo

Sondaggi politici per le elezioni a Teramo

Il sondaggio più recente per le elezioni amministrative di Teramo del 14 e 15 maggio 2023 è quello realizzato dall'istituto Izi di Roma. Pubblicato il 27 aprile, il sondaggio vede favorito il sindaco uscente D'Alberto con il 46,4% dei voti. Al secondo posto ci sarebbe Antonietti con il 44,3%, e infine Marroni con il 9,3%. Izi ha raccolto anche il dato sull'astensione, che raggiungerebbe il 28,8%.

Secondo le previsioni della società di statistica, quindi, il capoluogo abruzzese andrebbe incontro a un ballottaggio. In questa situazione, infatti, gli elettori sarebbero chiamati a un secondo turno che vedrebbe competere solo D'Alberto e Antonietti.

Come si vota alle elezioni comunali 2023, la legge elettorale

Per le elezioni comunali, la legge elettorale permette di esprimere un cosiddetto voto disgiunto. Cioè, si può votare per un candidato alla carica di sindaco e, allo stesso tempo, anche per una lista che sostiene a un candidato sindaco diverso. Se si mette un solo segno, sul nome del candidato sindaco, allora il voto in automatico viene assegnato anche alle liste che lo sostengono. Se invece si fa una sola X, sul simbolo di una delle liste, il voto viene contato per il candidato sindaco sostenuto da quella lista.

Se si sceglie una lista facendo una X sul suo simbolo, si possono indicare anche fino a due preferenze. Per farlo bisogna scrivere il nome della persona scelta nell'apposito spazio. Per chi decide di esprimere due preferenze, va tenuto a mente l'equilibrio di genere. Ovvero, le due persone scritte devono essere un uomo e una donna. Non possono essere né due uomini, né due donne.

0 CONDIVISIONI
105 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni