3.085 CONDIVISIONI
Conflitto in Ucraina
6 Maggio 2022
21:18

Di Maio: “Italia pronta a fare da garante tra Russia e Ucraina in un possibile trattato”

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ribadisce che l’Italia è “pronta a diventare uno Stato garante nel quadro di un possibile trattato russo-ucraino che preveda la neutralità di Kiev”.
A cura di Annalisa Cangemi
3.085 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha ribadito che l'Italia "sostiene un percorso europeo per l'Ucraina, che comporterà le necessarie riforme. In attesa della risposta della Commissione per identificare i prossimi passi, l'Italia è pronta a offrire all'Ucraina l'assistenza tecnica necessaria durante questo processo". Lo ha detto in un videomessaggio alla conferenza The State of the Union a Firenze sottolineando che "l'Ucraina appartiene alla famiglia europea", spiegando che il processo di allargamento dell'Unione europea rimane lo strumento "più potente per promuovere la stabilizzazione e le riforme nel nostro vicinato".

Il titolare della Farnesina ha anche spiegato che ""L'Italia è pronta a diventare uno Stato garante nel quadro di un possibile trattato russo-ucraino che prevede la neutralità di Kiev".

"Dobbiamo restare uniti e fare pressione sulla Russia e sostenere l'Ucraina. Dobbiamo sfruttare tutte le possibilità per favorire un dialogo e arrivare alla pace", perché "L'aggressione della Russia all'Ucraina ha creato un grande sconvolgimento. Ora dobbiamo porre le basi per una pace duratura in Europa". 

Di Maio torna a chiedere un tetto per prezzo del gas

"L'Unione risponde con unità e solidarietà per garantire la sicurezza energetica europea di fronte alla crisi in Ucraina, promuovendo nuovi meccanismi comuni, come gli acquisti collettivi di gas e requisiti minimi comuni di stoccaggio e valutando gli interventi sui mercati energetici. A questo proposito, l'Italia sostiene la possibilità di porre un tetto ai prezzi del gas", ha ribadito.

"I leader dell'Ue – ha poi sottolineato – hanno inoltre deciso di eliminare gradualmente la dipendenza dell'Ue dalle importazioni russe di gas, petrolio e carbone il prima possibile. L'Italia ha già rafforzato la cooperazione con i fornitori di energia alternativa, pur mantenendo il suo impegno a lungo termine per la transizione verde che rimane la soluzione definitiva che unisce resilienza, autonomia e sostenibilità". Secondo il ministro pentastellato serve un tetto per tutelare le aziende e le famiglie che stanno affrontando un aumento della bolletta energetica non sostenibile.

3.085 CONDIVISIONI
2536 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni