260 CONDIVISIONI
backstair / Follow the money
25 Settembre 2021
19:19

Caso Fanpage.it, il commento di Durigon: “Sono per libertà di stampa, non di diffamazione”

“Sono per la libertà di stampa, ma non per la libertà di diffamazione”, ha commentato l’ex sottosegretario all’Economia in quota Lega Claudio Durigon parlando di quanto accaduto nelle ultime ore a Fanpage.it, dalla richiesta di sequestro, revocata 24 ore dopo, da parte della procura di Roma della nostra inchiesta che vede al centro proprio la sua figura, i rapporti con l’Ugl, e le indagini sui 49 milioni.
A cura di Annalisa Girardi
260 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Immagine Follow the money: inchiesta sul caso Durigon

"Sono per la libertà di stampa, ma non per la libertà di diffamazione". Con queste parole l'ex sottosegretario all'Economia in quota Lega Claudio Durigon ha commentato la vicenda della richiesta di sequestro, revocata 24 ore dopo, da parte della procura di Roma della nostra inchiesta sulla sua figura, i rapporti con l'Ugl, e le indagini sui 49 milioni. Una decisione, quella del tribunale romano prima del dietrofront a un giorno di distanza, che aveva scatenato moltissime reazioni a sostegno di Fanpage.it, che sottolineavano come si trattasse di un atto che poneva a rischio la libertà di stampa.

L'ex sottosegretario, oggi a Roma per un'iniziativa elettorale a sostegno del candidato di centrodestra Enrico Michetti, ha commentato quanto accaduto nelle ultime ore affermando di essere per la libertà di stampa, ma non per quella di diffamazione. A causa dell'inchiesta, Fanpage.it ha ricevuto diffide e querele, ma finora non è stato aperto alcun processo e non ci sono state condanne o rinvii a giudizio.

Dalla piazza di Tor Bella Monaca, Durigon ha parlato della campagna elettorale e del ruolo al governo nazionale del suo partito: "Questa e' una piazza simbolo che la Lega vuole fare sua. Roma riparte da Salvini e Michetti – ha detto – a Lega vuole portare il buon governo. Abbiamo altre tappe nel Lazio oggi. Ringraziamo Matteo per quanto sta facendo, la squadra di Roma ti dara' soddisfazione. Abbiamo trovato il degrado e le siringhe e abbiamo ripulito". E ancora: "Abbiamo lavorato tanto, nei giorni scorsi abbiamo aiutato a pulire questa piazza, abbiamo trovato una situazione di degrado pazzesco. È una piazza simbolo, la Lega vuole far ripartire Roma dalla periferia che è stata dimenticata da tante amministrazioni e dal governo del M5s che è stato un degrado totale per la città".

260 CONDIVISIONI
Invia la tua segnalazione
al team Backstair
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni