Sono preoccupati i familiari di Carlo La Duca, 38 anni, imprenditore agricolo di Cerda (Palermo) di cui non si hanno notizie da giovedì 31 gennaio. Un tempo lunghissimo in cui il 38enne, padre di due figli, non si è fatto vivo con nessuna delle persone che gli sono vicine. Titolare di una azienda agricola in contrada Canna, Carlo si è allontanato da casa la mattina del 31 gennaio alla guida della sua Golf “GT” grigia targata “CR120NL”, auto che è stata ritrovata parcheggiata in via Salvatore Minutilla a Palermo il 1 febbraio, senza chiavi. Il cellulare di Carlo, che i parenti hanno iniziato a chiamare quella stessa mattina risulta spento.

Carlo ha con sé i documenti ma non ha portato via effetti personali né bagagli che possano suggerire un allontanamento volontario. Tutte le ipotesi restano aperte, ma al momento la priorità è stabilire se abbia abbandonato volontariamente l'auto in strada, o se non sia stato indotto a farlo sotto minaccia. Aperta anche l'ipotesi del depistaggio, per cui il veicolo sarebbe stato abbandonato per suggerire l'idea che Carlo se ne sia andato via volontariamente. In attesa di qualunque informazione utile a ricostruire i suoi movimenti, la famiglia si è rivolta al programma Chi l'ha visto. "Non ci avrebbe mai abbandonati", ha detto la mamma ai microfoni di Rai tre. Carlo ha occhi verdi, capelli castani ed è alto 175 cm. Quando è stato visto l'ultima volta indossava un giubbotto blu, un maglione celeste, un paio di jeans e scarpe marroni. Non ha segni particolari.