Due escursionisti di Trieste, Massimo Grassi, di 41 anni, e Jennifer Bubic, di 35 anni, risultano dispersi da circa 24 ore nella zona del Monte Lussari a Tarvisio (Udine). Le operazioni di ricerche sono gestite dai stazione di Cave del Predil del Soccorso Alpino e Speleologico, della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco. La coppia martedì 11 aveva detto ai familiari dell’escursione, ma il giorno dopo non è rientrata al lavoro. La loro automobile, una BMW nera, è stata individuata in località Valbruna ai Prati Oitzinger, da dove nasce una pista forestale che conduce al Monte Lussari. I loro telefoni non risultano raggiungibili.

Bubic e Grassi avevano portato con sé anche due cani, entrambi ritrovati a Prato Kober, a quota 1.075 metri, non distante dal sentiero 616 e a circa un chilometro e mezzo in linea d’aria dal luogo del ritrovamento dell’auto. L’area è perlustrata anche dall’elicottero della Protezione civile arrivato da Tolmezzo. I soccorritori stanno battendo tutti i ricoveri, anche quelli più lontani come il ricovero invernale del Rifugio Pellarini.

Le operazioni ora si stanno orientando tra Sella Prasnig e la Cima del Cacciatore, dove i tecnici del Soccorso alpino e speleologico hanno trovato alcuni segni di passaggio in corrispondenza di una traccia di sentiero senza il segnavia Cai. Proprio in quest’area risulterebbe l’ultimo agganciamento della cella telefonica del cellulare dei due triestini. Secondo gli esperti delle altre Unità cinofile operative è difficile che i cani degli escursionisti, vista la stanchezza, possano ricondurre ai padroni.