776 CONDIVISIONI
9 Aprile 2022
23:58

Vergogna a Posillipo, rubata la Madonnina che ricorda le vittime della frana del 1948 che fece 26 morti

La Madonnina di Posillipo scomparsa dalla sua nicchia: fu acquistata per ricordare le vittime di una frana che fece 26 morti nel 1948.
A cura di Redazione Napoli
776 CONDIVISIONI

Vergogna a Posillipo, dove nei giorni scorsi è stata rubata una Madonnina che ha una storia molto particolare: è quella che ricorda una strage altrimenti nella memoria solo di coloro che furono coinvolti perché persero i parenti. È la frana del 1 novembre 1948 nei pressi di Palazzo Don’Anna, alle spalle di quello che oggi è il rinomato negozio di scarpe Strato – come racconta il consigliere Municipale Lorenzo Pascucci: 26 persone morte; tra cui alcuni bambini. Tutti si trovavano all’interno di una piccola abitazione, detta "La Casa del Custode Merlino". Lì fu apposta la statua di una Madonna inserita all’interno di una piccola cappella.

Il consigliere della Prima Municipalità racconta:

riporto le parole della signora Mariarosaria De Rosa, che abita a pochi metri dal luogo in cui è situata questa cappella:"Questa Madonnina era stata acquistata da mia madre, Maddalena, con una parte del "risarcimento" dato per la morte, durante la frana del ‘48, delle mie due sorelle: Maria e Rosaria, rispettivamente di 7 e 8 anni.L’intera somma del risarcimento la donò all’orfanotrofio di Pompei. Lei stessa fece costruire questa piccola cappella nel punto dove raccolsero tutti i corpi che furono estratti dalle macerie.

Non conosco il valore preciso della Madonnina (di certo antica) ma per me ed i miei fratelli, Giovanna e Salvatore, aveva un valore inestimabile dal punto di vista affettivo… Infatti, avevamo come consuetudine quella di fermarci quotidianamente per un saluto; anche se, a dire il vero, diverse persone della zona si fermavano per una preghiera".

L'appello è ora a sa, ai responsabili del furto o a chi ha visto qualcosa: che la piccola Madonnina torni al suo posto: «Ricopre un immenso valore per la signora ed i residenti del luogo e creare in loro una ferita così grande per un oggetto dal modico valore economico sarebbe davvero una barbarie».

776 CONDIVISIONI
Posillipo, rapina un Rolex col trucco: colpisce l'auto e la vittima abbassa il finestrino
Posillipo, rapina un Rolex col trucco: colpisce l'auto e la vittima abbassa il finestrino
"Dovete visitare prima me", e prova a sfondare una porta urlando contro altri pazienti
Auto e moto incendiate a Chiaia vicino alla Prefettura, caccia ai piromani: 20 giorni fa altro rogo
Auto e moto incendiate a Chiaia vicino alla Prefettura, caccia ai piromani: 20 giorni fa altro rogo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni