Chiusi anche oggi i due centri vaccinali della Mostra d’Oltremare e di Capodichino a Napoli a causa della mancanza di dosi Pfizer. Astrazeneca, invece, sarà usato solo per i richiami. Gli hub dovrebbero riaprire domani pomeriggio, dopo le 14, quando è atteso l’arrivo di 215mila dosi di Pfizer in Campania per mezzogiorno e in settimana è previsto l’arrivo di altre 35mila dosi di Moderna. Intanto, oggi si sta procedendo ai richiami con le seconde iniezioni per gli uomini delle forze dell’ordine e i gli insegnanti vaccinati con Astrazeneca.

I centri chiusi oggi sanificati

Ieri caos in alcuni centri vaccinali, come la Fagianeria nel Bosco di Capodimonte, dove alcune persone si sono recate per fare la vaccinazione, ma sono state mandate indietro perché mancavano le dosi di Pfizer. L’Asl Napoli 1 Centro ha approfittato, intanto, della chiusura dei due centri vaccinali della Mostra e di Capodichino per procedere alla sanificazione dei locali. Restano aperti per la somministrazione in questi giorni la Stazione Marittima, la Fagianeria e il Museo Madre.

Astrazeneca usato solo per i richiami

Attualmente in Campania circa  il 60.70% delle dosi somministrate Pfizer. Con le dosi aggiuntive che stanno contrattualizzando per giugno il target è di fare 60mila vaccini al giorno. Su Astrazeneca da domenica sono partite le seconde dosi a 72 giorni, per personale scolastico docente e non docente, universitario e forze dell'ordine. Al momento sono disponibili circa 119.000 dosi di Astrazeneca che saranno usate quasi tutte per i richiami. Ulteriori dosi arriveranno per fine maggio o inizio giugno e anche queste sono già programmate per i richiami.