111 CONDIVISIONI
7 Giugno 2022
11:45

Un campionato di pizza tra detenuti nel carcere di Secondigliano: Errico Porzio giudice d’eccezione

Il maestro pizzaiolo ha fatto anche da coach agli otto detenuti che, il prossimo 8 giugno, si sfideranno in una vera e proprio gara di pizze.
A cura di Valerio Papadia
111 CONDIVISIONI

Un vero e proprio campionato di pizza, una gara, sta per andare in scena a Napoli: niente di strano, direte voi, visto che si tratta della città riconosciuta in tutto il mondo come la patria della pizza. I concorrenti, però, sono otto detenuti del carcere "Pasquale Mandato" di Secondigliano, periferia settentrionale della città, che mercoledì 8 giugno, alla palestra dell'Adriatico, tra le 11 e le 13, si sfideranno per decretare chi tra loro è il miglior pizzaiolo. Gli otto detenuti si sono preparati per settimane, "allenati" da un coach d'eccezione come il maestro pizzaiolo Errico Porzio, molto noto per i suoi locali a Soccavo e al Vomero ma soprattutto sui social, dove è una vera e propria star.

Ognuno degli otto concorrenti dovrà preparare live la propria specialità: si potranno presentare fino a tre pizze ciascuno, con differenti farciture. Le preparazioni saranno poi giudicate da una commissione interna, affiancata da un docente dell'Istituto Alberghiero e dallo stesso Errico Porzio. A tutti i concorrenti verrà consegnato un attestato di partecipazione, mentre il vincitore riceverà un premio speciale. È la prima volta che nel carcere di Secondigliano viene organizzato un evento del genere, reso possibile anche dalla sponsorizzazione di Mulino Caputo, il Mulino di Napoli e di Emme Distribuzione: la gara di pizza è stata accolta con grande favore dai detenuti.

"Sono molto felice di partecipare a questo evento – ha dichiarato Errico Porzio -. Io e i miei collaboratori abbiamo accettato con entusiasmo la proposta del direttore Russo, convinti che si tratti di un modo concreto e fattivo di contribuire alla formazione di persone che stanno seguendo un periodo di riabilitazione, anche in prospettiva di un futuro reinserimento nel mondo del lavoro".

111 CONDIVISIONI
La seconda vita dei detenuti del carcere di Secondigliano: “Studiare è l'unica forma di libertà
La seconda vita dei detenuti del carcere di Secondigliano: “Studiare è l'unica forma di libertà"
155.887 di Luigi Scarano
Dal carcere a 41Bus, Bruno che aiuta i familiari dei detenuti:
Dal carcere a 41Bus, Bruno che aiuta i familiari dei detenuti: "Trasformato un fallimento in vittoria"
Errico Porzio apre una pizzeria a Pozzuoli: pizze gratis per l'inaugurazione
Errico Porzio apre una pizzeria a Pozzuoli: pizze gratis per l'inaugurazione
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni