video suggerito
video suggerito
Scudetto Napoli 2023

Ucciso a colpi di pistola durante la festa scudetto, gli amici danneggiano l’ospedale Cardarelli

Alcuni amici di Vincenzo Costanzo, il 26enne morto ieri a Napoli in un agguato durante i festeggiamenti per lo scudetto, hanno danneggiato il Pronto Soccorso dell’ospedale Cardarelli. Una donna di 49 anni è stata arrestata.
A cura di Valerio Papadia
6.934 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Violenza e sangue sulla festa per il terzo scudetto del Napoli: Vincenzo Costanzo, un ragazzo di 26 anni, è stato ucciso a colpi di pistola in piazzetta Volturno, nella zona di corso Garibaldi, nel cuore della città, mentre altre tre persone sono rimaste ferite. Appresa la notizia della morte del ragazzo, alcune persone ritenute vicine al 26enne si sono recate all'ospedale Cardarelli, dove Costanzo era stato trasportato e dove purtroppo è deceduto, e hanno danneggiato il Pronto Soccorso.

Nella fattispecie, sono state danneggiate le porte d'ingresso. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, contro cui gli amici della vittima hanno inveito. Una donna, inoltre, si è scagliata contro i poliziotti e per questo è stata arrestata con le accuse di danneggiamento, resistenza a Pubblico Ufficiale ed interruzione di pubblico servizio.

Quattro persone ferite a colpi di pistola a Napoli

Insieme a Vincenzo Costanzo, che infine è deceduto, come detto sono state ferite da colpi di pistola, durante i festeggiamenti per lo scudetto, altre tre persone. Una 26enne di Portici è stata ferita da un proiettile a una caviglia: per lei 10 giorni di prognosi. E ancora, un 24enne e un 20enne, anche loro di Portici, sono stati colpiti invece da proiettili ai glutei: per loro ferite giudicate guaribili in 15 giorni.

Sulla vicenda indagano i carabinieri, con il supporto degli agenti della Squadra Mobile della Questura partenopea. Gli inquirenti non escludono che i tre feriti siano stati colpiti nello stesso luogo in cui è morto Vincenzo Costanzo. Secondo una prima ricostruzione di quanto accaduto, il 26enne sarebbe stato ucciso in un agguato di stampo malavitoso.

6.934 CONDIVISIONI
253 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views