Covid 19
9 Novembre 2021
10:52

Troppi casi Covid, a Marina di Camerota chiuse le scuole e il palazzetto dello sport

Chiuse le scuole di Marina di Camerota, assieme al palazzetto dello sport: lo ha deciso l’amministrazione comunale dopo i tanti casi positivi in città. Il sindaco Mario Salvatore Scarpitta: “Continuiamo a rispettare le norme anti covid in vigore”. Si teme un nuovo cluster, ma la situazione resta al momento sotto controllo.
A cura di Giuseppe Cozzolino
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Scuole chiuse a Marina di Camerota, assieme al palazzetto dello sport: troppi i casi di Covid nella frazione del comune cilentano, tanto che il sindaco Mario Salvatore Scarpitta è corso ai ripari. La situazione resta sotto controllo, ma contestualmente si cerca di arginare la diffusione del contagio in ogni modo. Le scuole resteranno chiuse di fatto per l'intera settimana: lo ha deciso il sindaco Scarpitta con apposita ordinanza, con la quale ha disposto anche la chiusura del palazzetto dello sport. L'annuncio è arrivato nella tarda serata di ieri, lunedì 8 novembre, con una nota dello stesso comune di Camerota:

Dopo il riscontro di alcuni casi positivi alla frazione Marina (persone che si sono sottoposte volontariamente a test antigenico) il sindaco ha disposto la chiusura del palazzetto dello sport.Di concerto con la dirigente scolastica, si è deciso di sospendere l’attività didattica da domani, martedì, a venerdì, per le scuole di ogni ordine e grado della frazione Marina. Si prega di continuare a rispettare le norme anticovid in vigore.

Non è la prima città che opta per la serrata delle scuole per l'aumentare dei casi di Covid: in Irpinia, chiusi gli istituti a Montecalvo Irpino ed a Cervinara, dove si registra il cluster maggiore con oltre cento casi positivi in seguito ad una festa. Quest'ultimo è stato anche il primo comune a varare una sorta di mini-lockdown, con scuole chiuse ma anche parchi, cimitero e perfino piazze dove è vietato sostare per evitare pericolosi assembramenti. In tutta la Campania infatti la curva del contagio continua a salire, e l‘incidenza è doppia rispetto alla media nazionale (3,46% contro 1,7%): fortunatamente, gli ospedali resistono grazie all'oltre 70% dei vaccinati in regione. Preoccupa invece il dato riguardante chi è senza vaccino: sono loro, infatti, a riempire la quasi totalità dei posti letto occupati nei reparti Covid.

31069 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni