104 CONDIVISIONI
Covid 19
8 Novembre 2021
21:05

Covid, a Cervinara oltre cento positivi: le scuole restano chiuse fino al 15 novembre

Aumenta la curva del contagio in tutta l’Irpinia: a Cervinara altri 14 casi positivi a Covid, raggiunta quota 100. Prorogata la chiusura di scuole, parchi, cimitero e piazze fino al 15 novembre. Aumentano i ricoveri in ospedale al San Giuseppe Moscati: sono nove i pazienti, tre volte quelli ricoverati appena venerdì.
A cura di Giuseppe Cozzolino
104 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Altri 14 positivi a Cervinara, in provincia di Avellino: salgono così a cento i positivi accertati nel comune irpino, che negli ultimi giorni ha visto un aumento esponenziale di casi. Sono stati 14 solo nelle ultime 24 ore, ma il numero è in costante aumento. Nonostante già nei giorni scorsi fosse stato varato un mini-lockdown con la chiusura di scuole, parchi pubblici e piazze, continuano ad emergere nuovi casi. Tutto nato, come spiegato dal presidente regionale Vincenzo De Luca, da una festa in un locale privato alla quale hanno partecipato numerosi giovani alunni, molti anche della stessa classe.

Da lì, il contagio di Covid è letteralmente esploso: cento i casi accertati, anche se la situazione appare sotto controllo perché, grazie ai vaccini, i contagiati hanno sviluppato per lo più sintomi lievi. Intanto il sindaco Caterina Lengua ha optato per la chiusura delle scuole almeno fino al 15 novembre, per permettere di arginare la diffusione e sottoporre a tampone quante più persone possibili. Oltre alle scuole, chiusi anche cimitero, villa comunale e le piazze, queste ultime nel fine settimana del 12-14 novembre.

Ma il contagio risale in tutta la provincia, seppur senza particolari cluster. Nelle ultime 24 ore, positive 32 persone su 264 tamponi analizzati. I casi positivi sono emersi, oltre ai 14 di Cervinara, a Solofra e Bisaccia (3 a testa), Mercogliano e Rotondi (2 a testa), Avellino, Fontanarosa, Gesualdo, Monteforte Irpino, Montoro, Mugnano del Cardinale, San Martino Valle Caudina e Sperone (1 a testa). Resiste la situazione negli ospedali: nell'area Covid dell'Azienda Ospedaliera Moscati sono ricoverate 9 persone (dato in aumento e triplicato rispetto a tre giorni fa).

104 CONDIVISIONI
31070 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni