Festa di compleanno al ristorante con circa 50 invitati a Torre Annunziata, nonostante le norme anti-Covid19. Blitz della polizia al party di “Papusciello”, star di TikTok. Gli agenti sarebbero stati richiamati sul posto, secondo le prime ricostruzioni, proprio dai video pubblicati dagli invitati sui social. La Polizia di Stato, guidata dal dirigente Claudio De Salvo, è così intervenuta proprio a ridosso del taglio della torta per i controlli anti-Covid19. La festa di compleanno di Antonio Gemignani, 43enne, in arte Papusciello, molto noto per i suoi video ironici, si stava tenendo un un locale di via Vittorio Veneto.

Le forze dell'ordine a quel punto hanno fermato i festeggiamenti, per evitare il diffondersi del rischio del contagio della pandemia. Il titolare del locale, poi, ha spiegato in un post che le norme anti-Covid sarebbero state rispettate. “Tengo alla mia salute – ha scritto – e a quella del mio personale e dei miei clienti”. Nelle ultime 24 ore nel comune oplontino, ha spiegato il sindaco Vincenzo Ascione, sono stati riscontrati "14 i nuovi casi di contagio da Covid-19 a fronte di 92 tamponi effettuati. Al contempo si registrano anche 21 guarigioni. Il rapporto tamponi/positivi si attesta al 15,21 per cento (i dati si riferiscono al 16 febbraio).Scende a 918 il numero di cittadini attualmente positivi: 909 posti in isolamento domiciliare e 9 ricoverati. Sale a 3.052 il numero delle persone che hanno contratto il Coronavirus a Torre Annunziata dall’inizio dell’emergenza sanitaria, di cui 2.095 guarite e 39 decedute".

Per frenare la curva del contagio, ieri il sindaco di Torre Annunziata ha emanato un'ordinanza che prevede tra le altre cose, "la chiusura, alle ore 18, di tutti gli esercizi commerciali al dettaglio, ad eccezione dei punti vendita di beni di prima necessità individuati nell’allegato n. 23 del DPCM del 14 gennaio 2021". Mentre "le attività dei servizi di ristorazione (bar, ristoranti, pub, gelaterie e pasticcerie) sono consentite dalle ore 5,00 alle ore 18.00. Resta consentita la ristorazione con consegna a domicilio senza limiti di orario, nel rispetto delle norme igienico sanitarie previste sia nella fase di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione da asporto fino alle ore 22.00, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dei locali, di cibi e bevande".