Perché proprio quel portone di via Giacinto De Sivo, quartiere Fuorigrotta, zona Ovest di Napoli i carabinieri lo capiranno presto. Per ora si sa che nel cuore della notte di Pasqua qualcuno ha bersagliato a fucilate il portone di uno stabile.

I carabinieri sono intervenuti in loco dopo che al 112 sono stati segnalati colpi d'arma da fuoco, esplosi verosimilmente contro il portone d'ingresso di un condominio, all'altezza civico 64. Sul posto, i militari della compagnia di Bagnoli, insieme a quelli della sezione rilievi del Nucleo Investigativo napoletano, hanno rinvenuto a terra alcuni pallini di piombo, sparati probabilmente con un fucile.

Indagini in corso per accertare motivazioni e dinamica dei fatti ma soprattutto capire se all'interno del palazzo viva qualcuno "meritevole" di attenzioni da parte dei clan avversari egemoni nell'area Ovest che sta vivendo dal punto di vista del controllo criminale una recrudescenza di azioni offensive, frutto probabilmente di nuovi gruppi intenzionati a impossessarsi del territorio.