395 CONDIVISIONI
22 Ottobre 2021
20:05

Il sindaco Manfredi cerca casa a Napoli. E dice no all’auto blu comunale

Niente auto blu del Comune di Napoli per il nuovo sindaco Gaetano Manfredi. Il primo cittadino ha deciso per ora di non avvalersi dell’auto di servizio del sindaco, utilizzando un’auto a noleggio usata durante la campagna elettorale. La questione, assieme a quella della scorta dei vigili deve essere discussa in Prefettura, ma ad oggi la poltrona del Prefetto è vacante. Intanto Manfredi cerca casa a Napoli.
A cura di Pierluigi Frattasi
395 CONDIVISIONI
L’auto comunale destinata al sindaco, oggi non utilizzata da Manfredi
L’auto comunale destinata al sindaco, oggi non utilizzata da Manfredi

Niente auto blu del Comune di Napoli per il nuovo sindaco Gaetano Manfredi. Il primo cittadino, che è stato proclamato ufficialmente dal Tribunale di Napoli lunedì scorso, 18 ottobre, ha deciso per il momento di non avvalersi dell'auto di servizio, con gli autisti comunali, utilizzata dal suo predecessore Luigi De Magistris, né della scorta dei vigili urbani. Al momento, infatti, il Prof si serve per i suoi spostamenti in città di un'auto presa a noleggio, con autisti privati, che ha utilizzato in campagna elettorale.

E non si sa se prima o poi passerà all'auto di servizio comunale, cosiddetta auto blu, che spetta ovviamente a tutti i primi cittadini per i loro spostamenti in città. La questione, infatti, dovrà essere discussa al tavolo per l'Ordine Pubblico e la Sicurezza in Prefettura. Il problema è che al momento la poltrona del Prefetto di Napoli è vacante. L'ex rappresentante di Governo, Marco Valentini, infatti, è andato in pensione. E ad oggi, non si è ancora insediato il sostituto. La decisione dovrebbe ricadere sull'attuale Prefetto di Torino Claudio Palomba, originario di Napoli, ma è ancora tutto fermo. Così la vecchia auto di De Magistris resta ferma all'esterno di Palazzo San Giacomo.

Manfredi cerca casa a Napoli

Intanto, il sindaco Manfredi sta cercando casa a Napoli. Nato a Ottaviano, ha sempre vissuto a Nola, città del Napoletano di cui è originaria la famiglia, poi, a Roma nel periodo in cui ha rivestito la carica di ministro dell'Università e della Ricerca. E a Nola è rimasto anche da Rettore dell'Università Federico II di Napoli. Adesso, però, i numerosi impegni politici e amministrativi legati alla carica di primo cittadino richiederanno sempre di più la sua presenza costante in città, anche fino a notte fonda, se sarà necessario. Da qui, la ricerca di un appoggio anche a Napoli. La soluzione ideale potrebbe essere la zona di Chiaia, molto vicina a Palazzo San Giacomo, sede del Municipio, e alle sedi del Consiglio Comunale di via Verdi e del Maschio Angioino. Ma la nuova abitazione non è stata ancora trovata. Manfredi ha anche annunciato che nel corso del suo mandato sarà un sindaco itinerante e che ha intenzione di tenere le riunioni dell'assemblea cittadina di volta in volta anche nelle sedi delle Municipalità interessate da iniziative e progetti di riqualificazione, come ad esempio quelle di Bagnoli, Scampia o Napoli Est.

395 CONDIVISIONI
Manfredi a Fanpage.it: "Ho fiducia sul patto per Napoli, Draghi sa che senza aiuti sarà dissesto"
Manfredi a Fanpage.it: "Ho fiducia sul patto per Napoli, Draghi sa che senza aiuti sarà dissesto"
La salvezza di Napoli non sarà in una sola legge. Manfredi: "Pacchetto di norme per la città"
La salvezza di Napoli non sarà in una sola legge. Manfredi: "Pacchetto di norme per la città"
Manfredi: "Responsabilità o avremo restrizioni a Natale, Napoli non può permettersi quarta ondata Covid"
Manfredi: "Responsabilità o avremo restrizioni a Natale, Napoli non può permettersi quarta ondata Covid"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni