Tragico incidente sul lavoro a Siano, nella provincia di Salerno, dove un operaio di 65 anni è morto nel cantiere nel quale stava lavorando, in località Sopracase. Da quanto si apprende, il 65enne, originario di Pontecagnano Faiano, ancora nel Salernitano, sarebbe stato investito dal crollo di un muro: sul posto sono arrivati i sanitari del 118, che purtroppo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo. Sul luogo della tragedia sono intervenute anche le forze dell'ordine, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso utili a determinare l'esatta dinamica dell'incidente e ad accertare eventuali responsabilità.

La notizia dell'incidente nel cantiere e della morte del 65enne si è diffusa rapidamente a Siano. Il sindaco, Giorgio Marchese, ha così commentato l'accaduto su Facebook: "Cari Concittadini. Devo purtroppo comunicarvi che è di poco fa la tragica morte di un operaio che stava lavorando nel cantiere Sopracase, un evento drammatico che lascia profonda tristezza e addolora ancora di più nel pensare che la sua morte è avvenuta mentre era a lavoro. A nome mio, dell’Amministrazione Comunale e dell’intera comunità Sianese esprimo il cordoglio e la vicinanza alla sua famiglia ed ai suoi colleghi. Riposa in pace Antonio".

Lo scorso mese, invece, un incidente sul lavoro ha privato un operaio di quattro dita di una mano. All'ospedale Pellegrini di Napoli, l'uomo è però stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico grazie al quale gli hanno reimpiantato le dita: l'operazione è durata 13 ore ma, dopo la necessaria riabilitazione, l'uomo potrà tornare ad utilizzare pienamente l'arto.