Finché morte non vi separi, si dice sull'altare. Ma quella separazione è durata solo pochi giorni: ieri Francesco Clemente, per tutti "don Ciccio", ha raggiunto la sua Anna Ferrentino, deceduta il 10 novembre scorsi. Li ha uccisi la Covid, che con loro ha mietuto 10 vittime nel comune di Sarno, in provincia di Salerno. Ad annunciare la morte di Clemente, sabato sera, è stato Antonio Orza, portavoce del sindaco Giuseppe Carfora. "Il mostro invisibile se li è portati via – scrive – don Ciccio e la signora Anna, a pochi giorni di distanza, dopo una vita insieme lunga 63 anni. Le mie condoglianze e la mia vicinanza alla famiglia Clemente e un abbraccio forte all'amico Peppino".

Nella provincia di Salerno ci sono state altre vittime a Sassano, Agropoli, Acerno, Baronissi e Nocera Inferiore. Ieri mattina un 34enne è deceduto ad Agropoli, a ottobre era morte per ictus la madre, anche lei risultata precedentemente contagiata; il fratello risulta positivo. Il ragazzo era ricoverato nel reparto di Terapia Intensiva del Covid Hospital, le sue condizioni erano apparse critiche dai primi momenti. La notizia è stata comunicata attraverso i social dal sindaco di Agropoli, Adamo Coppola: "È con profondo dispiacere – ha detto – che devo annunciarvi i il decesso di un altro nostro concittadino. Era ricoverato nel reparto di terapia intensiva del presidio Covid di Agropoli. Dal principio le sue condizioni sono apparse critiche fino, purtroppo, alla sua scomparsa, avvenuta questa mattina. Un abbraccio forte alla famiglia da parte mia e dell'intera Amministrazione che rappresento per questa perdita tanto dolorosa. Oggi è un giorno triste per tutta la Comunità".