Immagine d’archivio
in foto: Immagine d’archivio

Una sala giochi completamente abusiva, senza alcuna autorizzazione, aperta peraltro in zona rossa con 9 persone all'interno. Questa la scena che si è parata di fronte agli agenti della Divisione Polizia Amministrativa-Sociale, durante un controllo ad un circolo privato avvenuto ieri in via Duca d'Aosta a Napoli, nel quartiere di Pianura. I poliziotti stavano effettuando controlli per il rispetto delle normative anti-Covid19 quando si sono imbattuti nella sala giochi non autorizzata.

Sequestrati i videopoker

I poliziotti, una volta entrati, hanno accertato che la struttura era utilizzata come sala giochi ed era priva di qualsiasi autorizzazione. Il gestore del circolo è stato sanzionato, mentre le forze dell'ordine hanno disposto la chiusura della struttura per 5 giorni. Gli agenti, inoltre, hanno sorpreso all’interno 9 persone che sono state sanzionate per assembramento in luogo aperto al pubblico. Il titolare, un 66enne napoletano, è stato denunciato per esercizio di gioco d’azzardo, mentre gli apparecchi video-poker ed il locale sono stati sequestrati.

Solo lo scorso 22 novembre, undici persone furono sorprese dalla Polizia in un circolo in piazza Zanardelli, a Secondigliano, mentre stavano giocando a carte e furono denunciate. All'epoca la Zona Rossa era stata istituita da poco e la Campania in quel mese si trovava in questa classificazione per il rischio Covid. All'epoca nei controlli erano coinvolti agenti del commissariato Secondigliano della Polizia di Stato e la Polizia Locale, col supporto dell'Unità Cinofila antidroga dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Napoli, di quella anti-esplosivo della Polizia di Frontiera e degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e del Reparto Mobile.