142 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Rita De Crescenzo sporge denuncia dai carabinieri. E su TikTok fa il balletto davanti alla caserma

La TikToker napoletana afferma di aver sporto denuncia verso un altro utente, ma non rinuncia al balletto davanti alla caserma dei carabinieri.
A cura di Nico Falco
142 CONDIVISIONI
Immagine

I litigi su TikTok, le offese da una parte e dall'altra, alla fine la denuncia ai Carabinieri, con le scale della caserma che diventano palcoscenico per un balletto, anche questo pubblicato sulla piattaforma: sono le ultime puntate di quelle che in molti ormai definiscono telenovele social e che vedono protagonista, ancora una volta, la tiktoker napoletana Rita De Crescenzo. Che, anche questa volta, non ha scisso la vita reale da quella che da qualche anno ha deciso di mostrare sui social, anche se questo significa esibirsi davanti a un presidio delle forze dell'ordine che, a rigor di logica, meriterebbe tutt'altro tipo di comportamento.

I video pubblicati nei giorni scorsi sono due, in entrambi afferma di essersi rivolta ai carabinieri della stazione Chiaia per sporgere denuncia, a quanto si capisce per offese ricevute sui social. Se il primo sembra quasi sobrio, è nel secondo che le cose trascendono: musica di sottofondo, vestiti rosa e fucsia, ripresa mentre sale le scale, balletto scatenato mentre alle spalle si legge l'insegna "Carabinieri". Il secondo video è stato rilanciato anche dal deputato Francesco Emilio Borrelli, a cui è stato inviato da un utente che scrive: "Ormai le nostre istituzioni sono diventate le barzellette di questi cialtroni. Allucinante che glielo consentano".

E non è la prima volta che Rita De Crescenzo "coinvolge" le forze dell'ordine in episodi del genere: due anni fa, in piena emergenza Covid, venne fermata per un controllo dalla Polizia Locale sul Lungomare di Napoli e verbalizzata perché senza mascherina e anche allora improvvisò un balletto per strada. E poi si difese dicendo di aver "chiesto il permesso" e di non avere fatto "nulla di male".

142 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views