Identificati tutti gli autori della maxi rissa dello scorso 27 aprile a Battipaglia: una rissa che, spiega la polizia ferroviaria, sarebbe nata perché due ragazzi, appartenenti alle due diverse "fazioni", erano interessati alla stessa ragazza. Si tratta di giovani tutti sotto i diciotto anni, che ora sono stati denunciati per rissa: scontri che, tra l'altro, partiti dalla strada si erano trascinati fino all'interno della stazione ferroviaria di Battipaglia.

Il fatto era accaduto nel tardo pomeriggio dello scorso 27 aprile: stando a quanto ricostruiti, uno dei due gruppi si trovava su via Italia quando è arrivato l'altro gruppo. Qualche insulto e poi la rissa: motivo della "contesa" una ragazza alla quale sarebbero stati interessati due ragazzi dei rispettivi gruppi. Ma nella lite, che ha visto coinvolti complessivamente una ventina di ragazzi, sono stati letteralmente travolti prima i passanti, comprese donne e bambini, poi i passeggeri in attesa del treno all'interno della stazione ferroviaria, dove i due gruppi avevano continuato a darsene di santa ragione. Ad un certo punto, uno di loro è letteralmente "volato" sulle rotaie, mentre gli altri continuano la loro "battaglia" incuranti di tutto e di tutti.

Alla fine gli animi si sono "calmati" solo quando sono arrivate le forze dell'ordine: i giovani si sono dileguati facendo perdere le proprie tracce. Ma dalle testimonianze dei presenti, nonché dagli impianti di videosorveglianza che hanno immortalato la rissa, permettendo di risalire così agli autori: alla fine, sono stati denunciati in stato di libertà 16 ragazzi, di cui 15 minorenni ed un maggiorenne, che ora devono rispondere del reato di rissa.