26 Maggio 2022
17:05

Ripetitore alla Riviera di Chiaia vicino all’asilo, controlli dei vigili: “È autorizzato”

Dopo la protesta degli abitanti sono partiti i controlli della Polizia Locale: “L’antenna è autorizzata”
A cura di Pierluigi Frattasi

Il nuovo ripetitore telefonico di grandi dimensioni sul palazzo alla Riviera di Chiaia, vicino ad un asilo nido, "è autorizzato". Dopo la protesta dei residenti che hanno avviato una raccolta firme contro l'installazione della struttura, sono partiti i controlli della Polizia Municipale. Per i caschi bianchi, però, la nuova antenna, per quanto molto ingombrante, risulta autorizzata. Il ripetitore è stato montato su un terrazzo di proprietà esclusiva di un condomino – nel diritto del proprietario, quindi – ma gli abitanti della zona si erano preoccupati e avevano chiesto chiarimenti anche sulle autorizzazioni. "A pochi metri di distanza – dicono – c'è anche un asilo nido dove giocano i bambini".

Anche il condominio ha avviato verifiche per appurare se siano state utilizzate eventualmente anche parti comuni condominiali, per le quali è previsto il parere del condominio – una questione di natura privata, in questo caso, da chiarire tra le parti – e aveva segnalato la questione alla Polizia Municipale, all'Arpac, l'agenzia regionale di protezione dell'ambiente della Campania, e al Comune di Napoli. Sulla vicenda è intervenuto anche Francesco De Giovanni, ex presidente e oggi consigliere della I Municipalità Chiaia-Posillipo: "Chiederemo spiegazioni al Comune di Napoli – aveva detto a Fanpage.it – sulla legittimità dell'installazione e sul rischio che possa aver eventualmente penalizzato alcuni residenti della zona". Alcuni abitanti dei palazzi limitrofi, infatti, si sono lamentati perché il ripetitore avrebbe coperto la vista che si gode dai loro balconi.

A Napoli sono 714 i ripetitori telefonici, ai quali si aggiungono 173 microcelle, per un totale di 887 installazioni, secondo i dati aggiornati al 2020. Il quartiere che conta una maggiore presenza di ripetitori è Fuorigrotta, che ne ha 52. Seguono Chiaia (46), San Carlo all'Arena (42) e l'Arenella (41). Una foresta di antenne, torri e tralicci che sorgono ovunque: sui tetti di palazzi e alberghi, stazioni della metropolitana, cavalcavia e ponti della Tangenziale, perfino chiese – sullo Stadio Maradona ce ne sono tre. Ed è destinata ad ampliarsi con l'avvento del 5G.

Agguato a Napoli, ucciso Michele Della Corte: la faida a Soccavo tra i Grimaldi e i Vigilia
Agguato a Napoli, ucciso Michele Della Corte: la faida a Soccavo tra i Grimaldi e i Vigilia
Roma, incendio Malagrotta: chiusi asili e nidi nel raggio di 6 km
Roma, incendio Malagrotta: chiusi asili e nidi nel raggio di 6 km
16 di askanews
Incendio alla Bufalotta: prendono fuoco sterpaglie dietro ai palazzi
Incendio alla Bufalotta: prendono fuoco sterpaglie dietro ai palazzi
4.672 di Fanpage.it Roma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni