17 Giugno 2022
12:05

Riapre Galleria Navarra, splendido giardino in piazza dei Martiri: ospiterà anche ristorante e bar

Dopo cinque anni di lavori, la storica Galleria Navarra, appendice di Palazzo Nunziante, riapre al pubblico con un concept nuovo: lo splendido giardino ospiterà anche ristorante, pizzeria e bar.
A cura di Valerio Papadia
Il giardino di Galleria Navarra che affaccia su piazza dei Martiri
Il giardino di Galleria Navarra che affaccia su piazza dei Martiri

Sta per riaprire al pubblico la storica Galleria Navarra, splendido giardino in piazza dei Martiri, nel cuore del quartiere Chiaia a Napoli: dopo cinque anni di lavori, quello che dagli inizi del Novecento è stato una galleria privata di antiquariato, riaprirà i battenti in una veste del tutto nuova. La Galleria Navarra, appendice dello storico e monumentale Palazzo Nunziante, di cui fu Giardino di Delizie, nel cosiddetto capanno del giardinieri e nella cappella neoclassica ospiterà anche un ristorante, una pizzeria e un bar. L'inaugurazione è prevista per la fine del mese di giugno 2022, anche se non c'è ancora una data precisa di apertura.

Il nuovo progetto è nato dall'opera degli imprenditori Franco Manna e Pippo Montella – già fondatori di Rossopomodoro – in collaborazione con la famiglia D'Alessio, proprietaria delle mura dal 1991: tutti gli ambienti sono stati oggetto di una grande opera di restauro, volto anche all'abbattimento di tutti quegli abusi edilizi che, dagli anni Cinquanta, hanno martoriato il luogo. Restaurati anche il grande cancello in ferro battuto e la caratteristica insegna, voluti da Salvatore Navarra, mercante di tappeti e oggetti d'arte, che nel 1939 avviò l'attività di antiquariato. Non solo gastronomia e mixology, ma anche tanta arte, grazia alla collaborazione con Fondazione Made in Cloister: periodicamente, infatti, Galleria Navarra ospiterà mostre d'arte sia negli spazi interni che in quelli esterni.

La storia di Galleria Navarra

Tra il 1855 e il 1858, tra piazza dei Martiri e l'attuale via Domenico Morelli viene edificato Palazzo Nunziante, progettato dall'architetto Errico Alvino, che a Napoli ha firmato palazzi e monumenti tra i più belli della città (il restauro della facciata del Duomo, la Villa Comunale, per citarne alcuni). Annesso al palazzo è il Giardino di Delizie, quella che diventerà Galleria Navarra, appunto, che nel 1908 viene ceduto da Mario Nunziante all'antiquario Ercole Canessa. Nel 1926, gli eredi di Canessa cedono la galleria alla Società American Express Company.

Come detto in precedenza, nel 1939 gli spazi passano al mercante d'arte Salvatore Navarra, che tuttavia acquisterà il giardino e gli altri manufatti soltanto nel 1951. L'anno successivo, però, il Ministero della Pubblica Istruzione sottopone a vincolo l'area. Nel 1991, poi, subentra la famiglia D'Alessio, mentre nei primi anni del 2000 inizia il contenzioso per procedere all'abbattimento di tutti i manufatti abusivi costruiti a partire dagli anni Cinquanta.

Cucine sporche e alimenti pericolosi, l'Asl multa bar e ristoranti del Lungomare a Napoli
Cucine sporche e alimenti pericolosi, l'Asl multa bar e ristoranti del Lungomare a Napoli
Furto al Bar Rosati in piazza Trieste e Trento: rubati 800 euro, ladro subito arrestato
Furto al Bar Rosati in piazza Trieste e Trento: rubati 800 euro, ladro subito arrestato
50 Top Pizza Italia 2022: la pizza de I Masanielli di Francesco Martucci è (ancora) la migliore
50 Top Pizza Italia 2022: la pizza de I Masanielli di Francesco Martucci è (ancora) la migliore
Fratelli di 12 e 13 anni accoltellano amante della mamma, c'è anche il papà. La vittima è un attore
Fratelli di 12 e 13 anni accoltellano amante della mamma, c'è anche il papà. La vittima è un attore
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni