444 CONDIVISIONI
12 Agosto 2022
16:08

Regali e viaggi per evitare controlli: 18 indagati, c’è l’ex capo scorta di Cantone

Biglietti per le partite del Napoli, ma anche viaggi e regali: tutte tangenti per evitare i controlli: Sono 18 le persone indagate, c’è anche l’ex capo scorta di Cantone.
A cura di Giuseppe Cozzolino
444 CONDIVISIONI

C'è anche l'ex capo scorta di Raffaele Cantone, già presidente dell'autorità nazionale anticorruzione, tra le 18 persone indagate dalla Procura di Napoli e dalla Guardia di Finanza nell'ambito delle indagini su Luigi Scavone, l'imprenditore accusato di aver corrotto pubblici ufficiali e non solo per evitare controlli e ottenere informazioni riservate. Walter Pisani, ex capo scorta di Cantone, è il Maresciallo della Guardia di Finanza in servizio presso il Gruppo Pronto Impiego di Napoli che, nelle carte della Procura, avrebbe ricevuto diversi "favori" e benefit economici dall'imprenditore Scavone.

Secondo le carte della Procura di Napoli che Fanpage.it ha potuto visionare, Pisani avrebbe ricevuto complessivamente 7.274 euro e due assunzioni di parenti. In particolare, biglietti per la Moto Gp tra giugno 2017 e maggio 2018, per un valore di 670 euro, nonché biglietti e gadget di vario tipo per partite del Calcio Napoli tra il 2017 e il 2019 per un valore complessivo di 6.604 euro. Inoltre, secondo gli inquirenti rientrano nei "favori" concessi dall'imprenditore anche l'assunzione della sorella del maresciallo e del nipote presso due società distinte ma legate al gruppo imprenditoriale di Scavone.

Non sarebbe l'unico caso: secondo la Procura, i regali sarebbero stati elargiti a diverse persone, tra cui complessivamente 7 finanzieri (di cui uno tenente colonnello del nucleo anticorruzione di Roma), 3 poliziotti ed un militare della capitaneria di porto. Tutti riempiti, secondo gli inquirenti di regali (nelle carte, si parla in alcuni casi di viaggi per tutta la famiglia e in altri di borse e altri beni particolarmente costosi). Un'inchiesta che ora dovrà fare assoluta chiarezza su tutto quanto avvenuto. Partendo proprio dai legami dell'imprenditore con gli uomini delle forze dell'ordine.

444 CONDIVISIONI
Anche l'ex fidanzatina tra i 6 indagati per la morte di Alessandro, precipitato dal balcone a Gragnano
Anche l'ex fidanzatina tra i 6 indagati per la morte di Alessandro, precipitato dal balcone a Gragnano
Turista si perde sui Monti Lattari, ritrovata dai carabinieri:
Turista si perde sui Monti Lattari, ritrovata dai carabinieri: "Grazie per avermi salvato"
Lido abusivo sulla spiaggia di Sant'Antonio a Mergellina, l'Autorità Portuale ordina di abbattere
Lido abusivo sulla spiaggia di Sant'Antonio a Mergellina, l'Autorità Portuale ordina di abbattere
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni