94 CONDIVISIONI

Quindici secondi per rapinare il benzinaio, presi poco dopo: hanno 16 e 18 anni

Due giovanissimi sono stati bloccati dai carabinieri poco dopo un assalto a un distributore di benzina a Boscoreale (Napoli).
A cura di Nico Falco
94 CONDIVISIONI
Un frame della rapina a Boscoreale
Un frame della rapina a Boscoreale

Quindici secondi, da quando arrivano, entrambi in sella a una moto, a quando fuggono, pistola tra le mani e bottino in tasca: tutto ripreso dalle telecamere di sorveglianza di un distributore di benzina di Boscoreale, in provincia di Napoli. I due responsabili sono stati arrestati poco dopo dai carabinieri, intercettati quando si erano appena spartiti i soldi: hanno 16 e 18 anni, sono stati portati rispettivamente nel Centro Prima Accoglienza dei Colli Aminei e nel carcere di Poggioreale.

Il raid nella notte scorsa, in via Nazionale Passanti. I carabinieri della stazione di Boscoreale sono intervenuti in seguito alla segnalazione del benzinaio, che ha raccontato di essere stato rapinato pochi minuti prima. Le immagini mostrano interamente la dinamica: nei fotogrammi si vede uno dei due che, mentre l'altro sta ancora frenando la moto, ha già la pistola tra le mani e la punta alla testa della vittima; l'uomo non può fare altro che prendere i soldi dalla tasca e consegnarli. Un attimo dopo i due sono già in fuga.

Le ricerche sono partite immediatamente. La motocicletta è stata trovata poco dopo, in un fondo agricolo isolato; da successivi accertamenti è risultata provento di rapina, perpetrata lo scorso 23 gennaio a Torre del Greco. I due, rimasti a piedi dopo aver allontanato il veicolo, non si erano allontanati troppo; sono stati riconosciuti dai vestiti, avevano addosso ancora quelli usati per la rapina. E, addosso, avevano una pistola a salve a cui era stato rimosso il tappo rosso. Trovati anche i soldi, 300 euro: li avevano già divisi, 150 euro a testa. Rinvenuti anche i due scaldacollo e i due caschi usati per il raid e anche questi immortalati dalle telecamere.

94 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views