Coronavirus
16 Luglio 2021
8:53

Pozzuoli, ordinanza anti-assembramenti: niente musica sul lungomare, stop a mezzanotte sul litorale

Questi i provvedimenti adottati dal sindaco Vincenzo Figliolia, per contrastare la diffusione del Covid-19 e anche per “garantire la necessaria quiete nelle circostanti aree fortemente abitate”. Sul lungomare di via Napoli sono vietate tutte le immissioni di rumore, mentre sul litorale di Arco Felice e Lucrino stop alla musica a mezzanotte dal lunedì alla domenica.
A cura di Valerio Papadia
Il lungomare di Pozzuoli
Il lungomare di Pozzuoli
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Vietata la musica sul lungomare, mentre sul litorale lo stop è per la mezzanotte, dal lunedì alla domenica: accade a Pozzuoli, nella provincia di Napoli, dove il sindaco Vincenzo Figliolia ha emanato una ordinanza anti-assembramenti, per contrastare la diffusione del Covid-19, ma anche per "garantire la necessaria quiete nelle circostanti aree fortemente abitate". E allora, sul lungomare di via Napoli sono vietate le attività musicali e le proiezioni televisive sulle pedane che sorgono sulla strada; in generale, come si legge nell'ordinanza, non sono consentite "immissioni di rumore nell'ambiente esterno di alcun tipo e provenienza".

L'ordinanza del primo cittadino flegreo, inoltre, limita le attività musicali fino alla mezzanotte sul litorale tra Arco Felice e Lucrino – dove sorgono molti bar e locali – per l'intera settimana, dal lunedì alla domenica. L'ordinanza è valevole fino alla fine della stagione balneare, fissata al termine del mese di ottobre.

Covid, la situazione a Pozzuoli

Secondo l'ultimo aggiornamento, diramato ieri (giovedì 15 luglio) proprio dal sindaco Figliolia, sono 10 i nuovi casi di Coronavirus che si sono registrati a Pozzuoli. "Sono tanti. Troppi. Abbiamo abbassato la guardia e questo ci sta portando verso una situazione allarmante. Dobbiamo assumere comportamenti responsabili, indossando le mascherine, mantenendo le distanze. Dobbiamo continuare con i vaccini, uno scudo difensivo, per evitare di ammalarsi. Non dobbiamo essere veicolo di contagi e di pericolo per la propria e altrui salute. Responsabilità di ciascuno per evitare di tornare nuovamente un passo indietro.Lo so che è estate e tutti abbiamo voglia di uscire e divertirci. Ma dobbiamo farlo con la testa sulle spalle" ha detto il primo cittadino.

27114 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni