Il Polo Covid di Scafati, in provincia di Salerno, ha sospeso temporaneamente i nuovi accessi e i ricoveri in attesa che venga ultimato lo screening su tutti i dipendenti, in seguito all'emersione di alcuni casi di coronavirus scoperti in questi giorni. I contagiati, a quanto si apprende, sarebbero impiegati proprio nelle unità operative dedicate ai pazienti Covid. Stamattina, 12 ottobre, sono stati effettuati i tamponi a tutto il personale per verificare eventuali altri casi e in attesa dell'esito dei test si è preferito disporre il blocco degli accessi in via cautelativa.

Nel territorio di Scafati i positivi sono 84, dei quali 3 ricoverati in ospedale e gli altri sottoposti all'isolamento domiciliare fiduciario. Ieri il sindaco Cristoforo Salvati aveva comunicato che era risultato positivo al virur Sars-Cov-2 l'assessore Alfonso di Massa, ricoverato in osservazione al Polo Covid. Nei comuni della provincia di Salerno i nuovi positivi sono 10, come comunicato dall'Asl di Salerno nel pomeriggio di oggi: 7 a Nocera Inferiore, 1 a Pagani, 1 a Roccapiemonte e 1 a San Valentino Torio.

Negativo al secondo tampone il sindaco di Salerno

È invece risultato negativo anche al secondo tampone il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli. Il Primo Cittadino si era sottoposto al test dopo che un collaboratore della sua segretaria era risultato contagiato e dal momento della scoperta si era subito sottoposto all'isolamento volontario. Dopo i due tamponi effettuati, entrambi risultati negativi, il Sindaco potrà quindi tornare a lavorare a pieno regime. Il collaboratore è in buona salute e sta seguendo il protocollo sanitario.