135 CONDIVISIONI
Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)
17 Luglio 2021
13:05

Poliziotto preso a morsi da un detenuto nel carcere di Ariano Irpino

La denuncia è arrivata dal Sappe, Sindacato autonomo della Polizia Penitenziaria: un sovrintendente è stato morso sul mento da un detenuto. Da quanto si apprende, il sovrintendente aveva notificato al detenuto un rapporto disciplinare per una precedente aggressione che aveva commesso nei giorni scorsi.
A cura di Valerio Papadia
135 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere (Caserta)

Aggressione ai danni di un sovrintendente della Polizia Penitenziaria nel carcere di Ariano Irpino, in provincia di Avellino: lo rende noto il Sappe, Sindacato autonomo della Polizia Penitenziaria. Stando a quanto si apprende, il sovrintendente è stato morso al mento dal detenuto: gli stava notificando un rapporto disciplinare per una precedente aggressione della quale il detenuto si era reso protagonista. La guardia carceraria ha dovuto fare ricorso alle cure del Pronto Soccorso. "Questa settimana nel carcere di Ariano Irpino si è svolta per due giorni una protesta dei detenuti del Reparto ex art.32, dove sono ristretti i detenuti responsabili di aggressioni al personale e responsabili di aver turbato la sicurezza e l'ordine, che hanno rifiutato di rientrare nelle celle" ha reso noto Emilio Fattorello, segretario nazionale del Sappe.

Nel carcere di Ariano Irpino ritrovati anche tre cellulare e della droga

"Il carcere di Ariano Irpino è una struttura penitenziaria vetusta e fatiscente isolata geograficamente e trascurata dalla politica e da una Amministazione sempre più assente, con una carenza di organica di oltre 30 unita' del ruolo essenziale degli agenti/assistenti. È di ieri mattina il ritrovamento sul camminamento del muro di cinta, privo da tempo della dovuta sorveglianza, di un involucro contenente tre telefoni cellulari e di un panetto di droga" ha detto ancora Emilio Fattorello.

135 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni